Serviva proprio una bella boccata di ossigeno, una ventata di aria fresca che sollevasse un po’ l’atmosfera pesantissima del dopo Santarcangelo. Finalmente la Spal torna a vincere e lo fa ancora una volta in casa, davanti ai suoi tifosi, che, sebbene arrabbiati e delusi dalle ultime prestazioni, hanno deciso di non abbandonarla. E vincere fa bene a tutti, al pubblico ferrarese, alla società e soprattutto ai giocatori, che ora più che mai hanno bisogno di tutto il nostro appoggio e della nostra fiducia. Quando si parla di vittoria, l’esperienza e l’età non contano. Il risultato di oggi ha caricato a mille tutti, e così la gioia di un giovane di belle speranze come Lazzari, classe ’93, con ancora tanta strada da fare, si equivale a quella di un giocatore esperto e arrivato come Paro, che alle sue spalle ne ha già vissute tante. Alla fine della partita li abbiamo raggiunti per raccogliere le loro opinioni sulla performance contro il Delta Porto Tolle e la situazione generale di questa Spal rinnovata.

Manuel Lazzari (esterno Spal)

“Siamo soddisfatti del risultato. Siamo entrati in campo con l’atteggiamento giusto e, per i primi venti minuti, abbiamo giocato un’ottima partita. Dopo il loro pareggio si è bloccato qualcosa, ci siamo abbassati troppo e così si sono portati in vantaggio. Abbiamo avuto un momento di black-out generale e il Delta ci ha punito. Durante l’intervallo il mister non ci ha ripresi, anzi ci ha caricati al massimo e, una volta rientrati in campo, abbiamo avuto la forza di riprendere in mano la partita. Siamo contenti per la prestazione, sollevati per una situazione che finalmente si è sbloccata e sembra aver preso il verso giusto. Adesso dobbiamo lavorare tantissimo nelle prossime settimane per migliorare sempre di più e recuperare terreno, portandoci al più presto tre le prime otto. Oggi i tifosi sono stati fantastici, è sempre uno spettacolo vedere lo stadio così pieno. Faremo di tutto per non deluderli, cominciando col fare una buona partita a Rimini la prossima settimana. Loro sono un gruppo tosto, con grandi qualità e possono arrivare tranquillamente tra le prime cinque della classifica. Ma anche noi sappiamo di essere forti; adesso abbiamo preso ancora più fiducia e andiamo là per giocarcela fino alla fine e portare a casa i tre punti.

Matteo Paro (centrocampista Spal)

“Questa vittoria ci serviva proprio, in spogliatoio il clima è di carica ed entusiasmo, ed è quello più adatto per continuare la nostra risalita in classifica, a cominciare da domenica prossima a Rimini. IMG_1145Venivamo da una settimana particolare, la squadra sentiva molta pressione su di sé e la cosa più importante oggi era vincere e ci siamo riusciti. Siamo fiduciosi, ora è solo questione di lavorare e impegnarsi, poi i risultati continueranno ad arrivare. Il cambio del mister ci ha aiutato molto a livello psicologico, perché ci ha unito ancora di più e ha consolidato la nostra identità di gruppo. Ora che ci siamo sbloccati, dobbiamo continuare a vincere per prendere sempre più fiducia. Ferrara è una piazza importante, su questa squadra ci sono state da subito tante aspettative e le lamentele dell’ultimo periodo hanno portato all’instaurarsi di uno stato d’insicurezza generale, soprattutto tra i più giovani. Adesso dobbiamo dimostrare che abbiamo tutte le carte in regola per centrare gli obiettivi di inizio stagione. Personalmente non ho ancora potuto dimostrare quanto valgo veramente, perché fino a oggi ho giocato solo pochi minuti. Ma so che devo ripartire dall’inizio, dopo un anno di inattività, e sono contento di farlo qui a Ferrara”.

 



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global