Il clima che si respirava mercoledì all’allenamento della Mobyt non era di certo dei migliori, dopo la brutta notizia riguardante il veterano Daniele Casadei. Quello che sembrava un leggero infortunio (si parlava di distorsione del ginocchio), si è rivelato un mezzo disastro: rottura del crociato anteriore e conseguente operazione che si terrà all’inizio della prossima settimana, forse il 10 dicembre .

Notizia che sicuramente non ha lasciato indifferenti i compagni di Daniele, che non si sono espressi al meglio nella sessione pomeridiana. Il programma dell’allenamento, come ogni mercoledì, era incentrato sull’esecuzione dei soliti schemi d’attacco, per aumentarne la fluidità in partita, e sulle difese da tenere in vista della parta di domenica sul parquet di Chieti. Durante gli esercizi i ragazzi sono parsi un po’ superficiali sotto alcuni punti di vista. In primis l’intensità e la concentrazione, tanto da scatenare le ire di coach Furlani, il quale, all’apice dell’arrabbiatura, ha costretto i ragazzi a fare dei campi di corsa come punizione. Dopo questo episodio non di certo sereno, i biancazzurri hanno dato la scossa alla sessione mettendo a segno alcune giocate di notevole fattura e dando un giro di vite alla difesa, diventata ora la solita difesa che sta rendendo grande questa squadra.

Da segnalare anche l’inattività di Infanti, forse dovuta a ripercussioni della botta presa durante la gara di domenica scorsa contro la Viola e a tutti i piccoli contatti occorsi durante le partite (ricordiamo i problemi alla schiena di una delle prime partite della stagione) e gli allenamenti. Non ci dovrebbero tuttavia essere problemi in vista della trasferta in Abruzzo. A Chieti, per ovviare all’assenza di Casadei, verrà convocato il giovane Gianluca Bottoni, guardia classe 1995.



Leaderboard Derby 2019