Arrivano brutte notizie per la Mobyt: la visita effettuata mercoledì pomeriggio a Bologna da Daniele Casadei presso lo studio del dottor Lelli, ha evidenziato la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Il lungo romagnolo si era infortunato nella vittoriosa trasferta di Ravenna e aveva provato a scendere in campo domenica scorsa contro Reggio Calabria, salvo poi rientrare in panchina colpito da un dolore fortissimo. Tuttavia il medico sociale dei biancazzurri, il dottor Capozza, ha chiarito che non vi è correlazione tra i due episodi.
In accordo con la società del presidente Bulgarelli, Casadei ha deciso di sottoporsi ad intervento chirurgico, che verrà effettuato all’inizio della prossima settimana. Visti i tempi di recupero pieno per un infortunio del genere (4-6 mesi) la stagione di Casa è da considerarsi finita. Considerata l’importanza del giocatore nel roster biancazzurro, non è da escludere che il ds Andrea Pulidori possa tornare sul mercato per trovare un sostituto. In questa stagione Casadei ha giocato una media di 23 minuti a partita, mettendo a referto 8.2 punti, 5 rimbalzi e tirando con percentuali notevoli (43.3% da 2 e 31.4% da 3).

Così il dottor Capozza sull’infortunio: “Si è trattato principalmente di sfortuna, non credo ci siano altre componenti in gioco in questo caso. Siamo tutti scossi, perché nei giorni successivi all’infortunio non c’erano segni evidenti che lasciassero presagire una lesione così grave. Il ginocchio di Daniele non era gonfio e lui stesso non lamentava particolare dolore. La diagnosi insomma ci ha sorpresi. Grazie all’amicizia che ci lega al dottor Lelli abbiamo programmato l’intervento in tempi brevissimi. Nel frattempo il nostro preparatore atletico Bonati lavorerà con Casadei per prepararlo all’intervento, attraverso un lavoro di rafforzamento. I tempi di recupero? Difficile pensare di rivederlo in campo prima di fine maggio o di giugno. Fortunatamente Daniele è un ragazzo sano, che non ha mai subìto infortuni di questa gravità e che ha una massa muscolare particolarmente forte. Dovrà essere bravo a gestire la sofferenza del periodo di riabilitazione, perché sarà veramente dura. Tuttavia sono sicuro che ne uscirà a testa alta, perché è un ragazzo particolarmente intelligente e dotato di spirito combattivo”.



Leaderboard Derby 2019