In sala stampa al “Sandrini” di Legnago si sono presentati gli spallini Manuel Lazzari e Andrea Paloni e l’ex Andrea Cosner. Momento d’oro per la Spal e momento d’oro per le due stelline biancazzurre. Lazzari è senza dubbio uno dei protagonisti principali di questa Spal rinata: il giovane centrocampista ormai continua a raccogliere applausi e apprezzamenti da tempo, portando avanti quella che a detta di Gadda è una stagione “devastante”. E Paloni è la sorpresa più che gradita di queste ultime partite, in cui, spostato al centro della difesa, sta inanellando ottime prestazioni che hanno cancellato il grigiore di inizio campionato, dovuto anche ad un ruolo che forse non gli apparteneva. Ecco le parole dei protagonisti di Virtus Vecomp Verona- Spal.

MANUEL LAZZARI (centrocampista Spal)

“Sono soddisfatto di quello che sto facendo. Durante la settimana mi alleno al massimo, penso che sia normale che i risultati arrivino anche sul campo alla domenica. Però tocco ferro, non si sa mai. Tre vittorie consecutive ci danno carica ed entusiasmo, adesso possiamo guardare alla classifica con il sorriso. Abbiamo giocato un buonissimo primo tempo, poi il secondo siamo stati un po’ schiacciati dalla Virtus, ma è normale, hanno giocato con quattro punte, noi siamo anche stati bravi a difenderci. Stiamo bene, ormai sono 5 o 6 partite che vinciamo o pareggiamo e questo ci dà molta più sicurezza. Finalmente è anche arrivata la prima vittoria in trasferta. Speriamo di continuare così e di chiudere in bellezza il girone d’andata”.

ANDREA PALONI (difensore Spal)

v.verona-spal_0173“Siamo molto contenti del risultato di oggi, meritavamo di vincere e siamo riusciti a portare a casa questi punti importantissimi. Sono soddisfatto della mia prestazione, continuerò a lavorare e a impegnarmi al massimo per meritare la fiducia del mister. Adesso ho l’opportunità di giocare in un ruolo che sento più mio: infatti mi trovo meglio a marcare l’uomo, piuttosto che andare sulla fascia. Nel primo tempo abbiamo giocato una grande partita, nel secondo abbiamo rischiato un po’, ma nel calcio si soffre. Adesso la squadra sta bene, stiamo attraversando un buon momento e siamo più sicuri. Anche la difesa, che spesso è stata oggetto di critiche, penso abbia svolto un buon lavoro, a dimostrazione del fatto che forse non era solo un problema di un reparto, ma era tutta la squadra ad essere poco equilibrata. Diciamo che ci troviamo tutti meglio”.

ANDREA COSNER (ex difensore Spal)

“Quella di oggi è stata una partita strana, sicuramente condizionata dalla nebbia nel secondo tempo. Dispiace per il risultato, abbiamo avuto qualche occasione ma non siamo stati bravi a concretizzare. Penso che si siano viste due squadre piuttosto equilibrate, però loro sono riusciti a segnare e noi invece non abbiamo sfruttato qualche opportunità nata da palla inattiva o da mischie in area di rigore. Sconfitta a parte, è sempre un piacere ritrovare la Spal, una maglia, una piazza e una città che porterò per sempre nel cuore. Gli anni passati a Ferrara sono stati senza dubbio i migliori della mia carriera, anche se non sono stato fortunato. Peccato non aver avuto a che fare con una società come quella che c’è adesso”.v.verona-spal_0191

 



Leaderboard Derby 2019