Sulla carta Fabio Bulgarelli aveva solamente – si fa per dire – il compito di presentare il nuovo acquisto della Mobyt, Simone Flamini, ma nella pratica quello messo in scena giovedì dal presidente è stato un vero colpo di scena, che costituisce notizia a sé. Nel momento di spiegare le ragioni dietro la scelta di Flamini, Bulgarelli ha rotto gli indugi: “Se Simone è qui, è perché vogliamo dare continuità a un progetto che viene da lontano. E’ perché dopo due promozioni consecutive ci piacerebbe conquistare la terza, e per farlo ci servono giocatori di qualità e con ambizioni solide. Non a caso abbiamo proposto un contratto biennale al giocatore, perché siamo determinati a continuare la scalata. Vogliamo andare in Legadue Gold e per farlo abbiamo bisogno del nostro pubblico: con l’inserimento di Flamini torniamo ad avere dieci giocatori, ma mi piacerebbe che i nostri tifosi facessero l’undicesimo e anche il dodicesimo. Da oggi l’obiettivo della società cambia: non vogliamo più salvarci, ora vogliamo vincere”. Parole decisamente importanti, che arrivano a una settimana di distanza dalla presentazione del progetto della Polisportiva e a due dall’ingresso ufficiale in società della famiglia Colombarini. Insomma, dal presidente è giunta una vera e propria botta d’ottimismo. Ora sta a coach Furlani e ai suoi ragazzi tradurre le ambizioni del presidente in risultati. Nel frattempo c’è da credere che questa uscita contribuirà ad infiammare ancora di più la vigilia del big match casalingo di domenica contro Casalpusterlengo.



Leaderboard Derby 2019