Per come si era messa nei primi due quarti, Mobyt-Assigeco sembrava poter essere una partita stregata per i biancazzurri. Invece nel secondo tempo i ragazzi di Furlani hanno sfoderato una prova di straordinario coraggio e intensità, a maggior ragione visto l’infortunio occorso a Infanti.

Mays 9 – Nei primi tre quarti non riesce mai a fare canestro, anche con tiri che sono abbondantemente nelle sue corde. Nel momento più importante però prende sulle spalle il peso dell’attacco estense segnando 16 punti (dei 24 totali) con tre triple di fila che fanno esplodere il PalaMIT2B. Era mancato a Chieti, oggi ha riaffermato con i fatti la sua enorme importanza.

Ferri 9 – Partita da vero capitano. È lui che nel terzo quarto suona la carica e guida la rimonta segnando 5 punti, distribuendo 3 assist e subendo un importantissimo sfondamento. Più che le cifre a parlare, sono i momenti in cui decide di premere il piede sull’acceleratore, segno di grande intelligenza cestistica e carisma da vendere, oltre che di un ottima condizione fisica. Chiude con 15 punti a referto.

Spizzichini 8,5 – Prova molto solida di Spizz, impreziosita da due triple in momenti cruciali. Ma anche tanta difesa e lavoro sporco che non vanno sulle statistiche, ma che valgono una vittoria meritata.

Jennings 8 – Mezzo voto in più lo merita per l’incredibile stoppata del 4° quarto. Una chasedown alla LeBron James in cui mostra tutto il suo potenziale atletico. Otto, oltre al voto, sono anche i punti realizzati e i rimbalzi recuperati (di cui la metà in attacco). Spesso dà l’impressione di avere un potenziale ancora più devastante a sua disposizione.

Flamini 7,5 – Mercoledì scorso ha svolto il primo allenamento dopo nove mesi di inattività. E in fase offensiva si vede: lo si vede spesso spaesato e incapace di contribuire in maniera determinante alla buona riuscita degli schemi, tanto da chiudere senza punti. In difesa però mostra tutta la sua esperienza, mettendo spesso una pezza dove serve e mostrando carisma. Ottimo esordio.

Bottioni 6,5 – Gestisce bene la situazione quando viene messo in campo, riuscendo anche a recuperare due palloni. Non facile entrare in questo modo dalla panchina vista l’intensità del match.

Benfatto 6 – Subisce fisicamente le aggressioni avversarie e non riesce ad incidere come vorrebbe e dovrebbe. La difesa dell’Assigeco lavora bene per limitarne i possessi e questo costringe Benfa a una partita da gregario. Lo aspettiamo domenica prossima per il riscatto.

Infanti ng – Gioca solo due minuti, in cui sembra riuscire a dare il cambio di ritmo alla squadra con grande aggressività. Poi, su una penetrazione, subisce un colpo ed è costretto ad uscire. Si parla di distorsione, la speranza è che non si aggiunga anche lui alla lista degli infortunati per troppo tempo

Pipitone ng  – Gioca poco più di due minuti, ma non è la sua partita.



Leaderboard Derby 2019