Al termine della partita pareggiata con il Forlì abbiamo raccolto le impressioni dei proprietari della SPAL, Francesco e Simone Colombarini.

FRANCESCO COLOMBARINI
“L’arbitraggio di oggi non può piacere ovviamente, ma d’altronde anche gli arbitri sono esseri umani e commettono i loro errori. L’espulsione di Buscaroli la considero esagerata. Domenica, a Vicenza, mancheranno molti elementi difensivi ma faremo di necessità virtù. Oggi la SPAL non mi è piaciuta molto, in particolare nel secondo tempo, visto che abbiamo quasi solo difeso ciò che avevamo ottenuto nei primi quarantacinque minuti. Devo dire che abbiamo davvero un grande bomber e un grande portiere che ha fatto una gara bellissima. Per le prossime partite siamo e rimaniamo sempre ottimisti, nulla è compromesso, speriamo bene”.

SIMONE COLOMBARINI
“C’è rammarico, non posso negarlo. Dispiace per il risultato, ma personalmente guardo anche alle prossime partite e avere due espulsi in questo modo da ulteriore fastidio. Nel primo tempo secondo me abbiamo fatto bene, abbiamo segnato il gol e tenuto bene il campo. Purtroppo nel secondo tempo non è andata come speravamo. Va dato merito al Forlì che ha fatto maggiormente la partita spingendo molto, anche se a dir la verità, loro si sono resi pericolosi solo nell’occasione del miracolo di Menegatti; sull’occasione del rigore non ho visto nulla, ma non voglio giudicarlo perché è un singolo episodio. L’errore più grave secondo me è stato il non riuscire a impensierire i romagnoli con delle ripartenze visto che concedevano campo. Domenica andremo a Vicenza per quella che sarà una partita importantissima, saremo un po’ in emergenza, ma abbiamo una rosa ampia che ci da garanzie. La classifica? Non siamo messi cosi male, abbiamo due trasferte importanti nelle quali l’obiettivo è portare a casa almeno una vittoria per star più tranquilli”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes