Serata importante quella di lunedì per la Spal, che ha visto il proprio direttore sportivo Davide Vagnati e l’allenatore Massimo Gadda ospiti e opinionisti della trasmissione di Rai Sport dedicata alla Lega Pro. Il dirigente e il tecnico spallini, resi partecipi per tutta la carrellata sulla passata giornata di Prima e Seconda Divisione, hanno poi analizzato con particolare attenzione il match tra Spal e Forlì, finito con un pareggio combattuto e influenzato anche da contestate decisioni arbitrali. In proposito mister Gadda ha dichiarato: “Si dice che l’arbitro bravo è quello che passa inosservato, e purtroppo quello di ieri si è notato eccome. Però bisogna anche saper accettare questo genere di decisioni ed andare avanti senza farne un dramma, anche perché arbitrare una partita di calcio non è affatto facile”.

Ai due rappresentati spallini poi la possibilità di raccontare vita, dinamiche e prospettive di questa nuova società che per il primo anno veste colori e simboli della compagine ferrarese, in un campionato che però è destinato a segnarne la storia in maniera significativa. Non è mancata infine una domanda in diretta di alcuni tifosi che, vista la posizione della Spal tra le candidate alla prossima C unica, hanno chiesto se la società una volta raggiunto il traguardo ha intenzione di impostare un campionato per puntare subito alla serie cadetta. Al quesito ha risposto con la sua inconfondibile eleganza il direttore Vagnati: “Si parla già molto, forse troppo di serie B. Noi stiamo cercando di lavorare passo per passo, quasi settimana per settimana. E’ un campionato molto particolare e complesso questo, e credo che prima dobbiamo garantirci la promozione e la stabilità, e poi potremo pensare ai progetti per il futuro”.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global