Le pagelle della partita. Molto bene Paloni, Berretti e il ritrovato Cozzolino. Deludono Capellupo e Arrigoni.

MENEGATTI 6 – Sul gol di Rebecchi non viene per nulla aiutato dai suoi difensori e risulta incolpevole. Determinante alla mezz’ora del primo tempo con un uscita provvidenziale di piede. Nel secondo tempo si gode il pomeriggio soleggiato e para bene una punizione insidiosa di Alessandro a dieci dalla fine.

PALONI 7 – Il suo cognome è sinonimo di garanzia. Nonostante la sua bassa statura non sbaglia un intervento di testa. Arriva sempre in anticipo sugli attaccanti veneti e limita, per quanto possibile, il capocannoniere del girone Alessandro. Grandissima partita.

SERENI 5,5 – Viene adattato, per esigenze tecniche, come interno di difesa. La sua gara è generosa e di sacrificio. Sul suo voto, però, pesa notevolmente l’errore individuale sul gol dei vicentini.

SILVESTRI 6 – Partita solida, di sostanza contro un avversario fisico come Torri. Perde il duello aereo con l’attaccante biancorosso nell’occasione del gol, ma per il resto della gara chiude bene in diverse occasioni. Ammonito, era diffidato, salterà la gara contro la Pergolettese.

FANTONI 5 – Dalla sua parte nel primo tempo gli esterni del Real Vicenza fanno quel che vogliono. Scapinello e Barzan sovrappongono bene il gioco e l’esterno biancazzurro va il tilt. Delude anche perché dal suo ottimo piede sinistro non escono cross precisi.

(dal 18’ s.t. FALOMI) 6 – E’ il primo cambio operato da Baldoni. Va a comporre il tridente assieme a Varricchio e Cozzolino dando ancora più peso agli attacchi spallini. Alcuni buoni spunti gli garantiscono la sufficienza.

LAZZARI 5,5 – Continua il momento non brillantissimo per il veloce esterno spallino. Non riesce quasi mai a saltare l’uomo vista la buona marcatura di Porcino e considerati i raddoppi di Rebecchi. Esce a pochi minuti dalla fine stremato e colpito da crampi. Forse ha finito la benzina.

(dal 38’s.t. DI QUINZIO) S.V. – Scampoli finali di gara giusto per prendersi il “bentornato” di rito.

CAPELLUPO 5,5 – Lento, macchinoso e impreciso. Purtroppo il metronomo ferrarese non riesce a dare i tempi giusti alla squadra. Solo qualche verticalizzazione degna di nota nella ripresa, ma non basta.

ARRIGONI 5 – La partita di oggi, con l’assenza per squalifica di Landi, era la sua grande occasione. Da uno che ha collezionato anche presenze in Serie A ci si aspetta sempre qualcosa in più. Gli manca il ritmo partita e si vede. Nessun inserimento e nessuna palla degna di nota fornita al reparto offensivo.

BERRETTI 7 – Nel primo tempo è uno dei pochi a salvarsi. Devastante in alcuni frangenti, una vera e propria spina nel fianco per la difesa vicentina. Sfiora il gol in almeno due occasioni molto difficili, mentre si divora la palla del pareggio a pochi minuti dal termine della prima frazione. Cala d’intensità nella ripresa, ma ha il merito di realizzare la sponda decisiva per il gol del pareggio della Spal.

COZZOLINO 7 – La sua condizione fisica non è ancora la migliore, ma il bomber campano è tornato finalmente a fare il Cozzolino. La notizia più bella di giornata è il suo ritrovato entusiasmo e la sua voglia matta di tornare protagonista. L’impresa gli riesce al ventottesimo della ripresa quando trova il gol del pareggio da attaccante di razza. Va a esultare dall’altra parte del campo ringraziando i suoi tifosi.

VARRICCHIO 6 – Ingaggia per tutto il match un duello personale con Tomei vinto dal numero uno vicentino, strepitoso almeno in tre circostanze. La presenza del bomber spallino nell’area avversaria risulta mai banale e sempre fastidiosa per i difensori. Gli è mancato solo il gol.

(dal 32’ s.t. VITA) S.V. – Gioca diciotto minuti nei quali le due squadre pensano soprattutto a non farsi male. Ha il tempo per calpestare prima la fascia sinistra, poi quella destra. Non giudicabile.

BALDONI 6 – In panchina al posto dello squalificato Gadda. La Spal parte troppo timorosa e non riesce a giocare un buon calcio nel primo tempo. Paga la scelta di aver inserito Falomi al diciottesimo della ripresa. Dopo il meritato pareggio, nel finale, forse, si sarebbe potuto osare maggiormente e non tornare al 352 iniziale.

Real Vicenza

Tomei 7,5; Barzan 6,5, Porcino 6,5, Bacher 5,5, Mei 5,5 (dal 30’ s.t. Busatto 6), Fissore 6, Scapinello 6,5 (dal 10’s.t. Moro 5,5), Rebecchi 6,5, Torri 6, Alessandro 6,5, Pradolin 6 (dal 15’s.t. Caporali 5). A disp.: Cavallari, Sandrini, Magrassi, Strizzolo. All.: Zauli 6.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes