Questo pomeriggio, in Vetroresina, sono state gettate le basi per la prossima stagione calcistica della S.P.A.L. durante la riunione fiume durata oltre un’ora e mezza tra la proprietà presieduta da Simone e Francesco COLOMBARINI, il ‘Pres’ Walter MATTIOLI, il diesse Davide VAGNATI e il socio di minoranza e consigliere, nonchè presidente della Mobyt Pallacanestro Ferrara, Fabio BULGARELLI.
La decisione più importante da prendere riguardava l’allenatore: rinnovare o no la fiducia a Massimo GADDA? Ebbene la notizia è di pochi minuti fa: Massimo GADDA non sarà l’allenatore della S.P.A.L. nella stagione 2014/2015. Una decisione sofferta quella toccata dai massimi esponenti societari spallini che ha dovuto da un lato prendere atto dell’obiettivo promozione centrato – benché con qualche affanno di troppo – e dell’eccelso lavoro che l’ex centrocampista biancazzurro ha saputo svolgere con grandissima professionalità con una squadra di giovanissimi valorizzandone appieno le caratteristiche; dall’altro, però, la proprietà si è dovuta inevitabilmente interrogare su quel finale di stagione che ha lasciato interdetti un po’ tutti e considerato non altezza delle aspettative: proprio le ultime gare hanno pesato in maniera decisiva sulla scelta definitiva se continuare o meno il rapporto. Il successore, naturalmente, non è ancora stato scelto: quello che si sa è che il diesse VAGNATI sarà operativo dalla giornata di domani per iniziare a sondare le prime piste. Le caratteristiche:deve sapere lavorare e bene con i giovani, deve imporre il proprio gioco sia in casa, sia in trasferta e deve avere una grande esperienza di categoria.

IMG_3324Ricordiamo che Massimo GADDA ha condotto la S.P.A.L. al sesto posto finale conquistando la promozione al campionato di Lega Pro a Divisione unica all’ultima giornata contro il Bellaria Igea M. con 45 punti in 26 partite di cui 20 in 9 gare nel solo girone di andata (media di 2,22) e, dopo il sontuoso mercato invernale, 25 in 17 nel girone di ritorno (media di 1,47) con 1 sola vittoria in trasferta e appena 8 punti negli ultimi 7 incontri, chiudendo il campionato a quota 53. Chiude la sua esperienza in biancazzurro con una media di 1,73 punti a partita, 1,65 gol fatti e 1,15 gol incassati. In bocca al lupo mister, buona fortuna.



Leaderboard Derby 2019