Chiamarli “senatori” sembra davvero ancora un po’ eccessivo, ma davanti a tanti nuovi ingressi nella rosa biancazzurra è innegabile che agli occhi dei tifosi Menegatti, Landi, Sereni e Lazzari costituiscano alcuni degli uomini di maggior esperienza in casa SPAL. I quattro, riconfermati dopo l’ottimo campionato di Seconda Divisione in maglia biancazzurra, hanno espresso le loro sensazioni al via di questa nuova stagione. “Non sarà facile ripetere quanto fatto di straordinario lo scorso anno – ha detto Menegatti – ma ci impegneremo al massimo per affrontare al meglio il campionato che verrà e sono sicuro che ci toglieremo le nostre soddisfazioni, ma per farlo dovremmo dare il massimo in tutti gli allenamenti”.
Anche per Landi e Lazzari gli allenamenti costituiranno la base del nuovo lavoro. Il centrocampista, probabile vicino di reparto di “Criss” Miglietta, ha dichiarato: “Daremo sempre il massimo, c’è tanta voglia di far bene, il cambio di modulo non mi spaventa, ci sarebbe da correre tanto in ogni caso”.

Del nuovo modulo di Oscar Brevi, per gli amanti della tattica sarà il 4231, ha parlato anche Lazzari: “Sono prontissimo per affrontare questa stagione. Ci abitueremo presto al nuovo profilo tattico e sono convinto che ce la giocheremo con tutti dall’inizio alla fine”. Obiettivi personali? “Segnare almeno un gol visto che sono ancora a secco (ride)”.

Da quello che sarà probabilmente l’esterno destro offensivo, a quello che con altrettanta probabilità ricoprirà l’opposto esterno difensivo, vale a dire Samuele Sereni, terzino sinistro biancazzurro, stimato dai tifosi per le prestazioni in campo e adorato dai compagni di squadra per la simpatia e la carica che dà all’interno dello spogliatoio: “Siamo molto carichi, stiamo lavorando duramente, sto conoscendo giorno dopo giorno i ragazzi e penso che la creazione di un gruppo sia la base per affrontare al meglio una nuova stagione. Durante le sedute siamo tutti molto seri e concentrati, poi, fuori dal campo è giusto ridere, scherzare e divertirsi”.
Poi due pensieri speciali per due nuovi compagni di squadra che Sereni ha conosciuto durante la sua carriera in giro per l’Italia: “Auguro a Fioretti di segnare quanti più gol possibili e di emozionarsi sotto la Curva Ovest, mentre voglio fare un in bocca al lupo di cuore anche a Miglietta, un giocatore fantastico e un personaggio davvero importante per una squadra”. Infine, anche il nome di Sereni è stato inserito in quello che è un vero e proprio toto-capitano: “Se sarò io non lo so, ma ne sarei solo che felice. Tuttavia credo che si possa essere capitani di una squadra anche senza indossare una fascia attorno al braccio”.



Leaderboard Derby 2019