Al termine della prima uscita stagionale della SPAL conclusasi con una goleada ai danni della selezione Comacchio Lidi, abbiamo raccolto le impressioni dei protagonisti di giornata.

È stata la prima volta anche per Oscar Brevi che ha commentato così la gara: “Al di là del risultato che in questa fase è di importanza relativa, sono molto contento che nessuno si sia fatto male: a parte Miglietta che è rimasto fermo per un risentimento muscolare, tutti i ragazzi hanno risposto fisicamente molto bene al lavoro che abbiamo svolto in questi giorni. Sono rimasto soddisfatto anche dei giovani, qualcuno dei quali addirittura è arrivato questa mattina ed è stato schierato subito, li ringrazio per la disponibilità perché eravamo in difficoltà numerica. La società in giornata ha provveduto ad inserire un altro tassello tra i centrocampisti (Gentile, ndr): pensiamo che sia un  giocatore che va a completare un reparto garantendoci caratteristiche tecnico fisiche che probabilmente ci mancavano. Mercoledì prossimo avremmo dovuto giocare contro la Sampierana ma il test è saltato in quanto non  penso sia una gran cosa giocare in questa fase della preparazione su un campo sintetico, proveremo a giocare comunque una partita per cominciare a mettere minuti nelle gambe”.

Tra i più positivi c’è stato il nuovo bomber spallino Giordano Fioretti: “E’ stato un buon allenamento, anche in ottica dei primi carichi di lavoro che stiamo facendo. Abbiamo cercato di seguire le direttive del mister, tenendo la squadra corta e facendo circolare la palla. Per quanto riguarda le prime impressioni, non posso che essere contento: mi sembra che il gruppo sia molto buono, ricco di giovani con voglia di far bene. Oggi è arrivato anche Gentile che conosco molto bene, è un ragazzo in gamba, ci darà una mano per affrontare questo campionato che si annuncia molto tosto”.

Si è presentato con una tripletta l’ex Torres Alberto Filippini: “Al di là dei gol sono contento per la prestazione generale, abbiamo provato alcune cose viste in questi primi giorni di allenamento e ci sono riuscite un po’ bene e un po’ male (ride). Per ora possiamo solo dire che l’atteggiamento è quello giusto, stiamo provando ad assimilare la duttilità degli schemi di gioco che mister Brevi ci chiede anche se per queste prime uscite ci sta lasciando abbastanza libertà di movimento, poi dal ritiro la musica sarà diversa”.
Dello stesso avviso è il neo spallino Domenico Germinale: “Un buon test per mettere minuti nelle gambe. Mister Brevi sta facendo una preparazione molto intensa ma posso garantire, avendolo già avuto,  che a metà campionato se ne sentiranno i benefici. Siamo una squadra abbastanza fisica con pochi brevilinei quindi una preparazione del genere serve”.

Al termine è il presidente Walter Mattioli a fare il punto sulla situazione in casa SPAL. “Oggi è arrivato Gentile, lo seguivamo ormai da diverse settimane; doveva esserci uno scambio con Cozzolino, ma a questo punto Giuseppe andrà altrove. Gentile voleva fortemente la SPAL, tanto che ha rescisso stamattina il contratto con il Savona e stasera è venuto a firmare un biennale a Ferrara: abbiamo così fatto il penultimo acquisto che avevamo in programma. Per quanto riguarda il difensore (Legati) la situazione è diversa: il giocatore è fortissimo ma il nodo è di natura economica. Ora come ora le percentuali di vederlo vestire la casacca biancazzurra sono molto basse. Sulla partita di oggi, ogni discorso è molto prematuro anche se ho visto qualche giovane muoversi bene, vedremo tutto più avanti ma io sono fiducioso”.



Leaderboard Derby 2019