Nonostante sia rimasto fuori dalla lista delle ripescate di Lega Pro (con furiose polemiche di contorno), il Delta Porto Tolle-Rovigo è pronto a piazzare comunque il colpo di mercato, prelevando Giuseppe Cozzolino dalla SPAL. Come è noto, l’attaccante campano non rientra nei piani di Oscar Brevi e già da tempo era entrato nelle mire di Fabio Artico, ds della squadra polesana. Fino a un paio di giorni fa sembrava che l’approdo di Cozzolino alla corte di patron Visentini fosse subordinata al ripescaggio, ma evidentemente il giocatore ha deciso di abbracciare lo stesso il progetto tecnico affidato a Luca Tiozzo, scendendo per la prima volta in carriera tra i dilettanti. Questo nonostante avesse anche estimatori tra i pro, soprattutto a Savona e Pontedera. Già questa settimana l’affare potrebbe concludersi, permettendo al ds spallino Vagnati di muovere ulteriormente il mercato in entrata.

A tale proposito rimane sempre attuale la pista che porta a Nicolò Sperotto, terzino sinistro nato nel 1992 che attualmente milita nel Carpi. Anche se nelle ultime ore sono circolate indiscrezioni attorno al nome di Marcello Possenti, anche lui classe 1992 cresciuto nel vivaio dell’Atalanta. Il giocatore è dato in uscita dalla Reggiana (23 presenze nella scorsa stagione) e vanta esperienze con le maglie di Lumezzane e Tritium.

Stando a quanto sapere dallo stesso Vagnati a margine dell’amichevole tra SPAL e Rappresentativa AIC, quello del laterale di difesa potrebbe essere l’unico arrivo nel reparto arretrato. Insomma, non ci sarebbe bisogno di un altro centrale, magari mancino, da affiancare a Gasparetto. Tanto che il ds spallino ha anche smentito di aver mai avviato una vera e propria trattativa con Elia Legati. Tuttavia le più recenti dichiarazioni di Mattioli sembrano rivelare piani diversi da parte della dirigenza biancazzurra, a meno che in via Copparo non stiano progettando colpi nel reparto mediano.



Leaderboard Derby 2019