Niente cocomerata di Ferragosto per oltre milleseicento tifosi spallini, premiati dal primo successo stagionale in gare ufficiali della SPAL di Brevi. Miglietta, convocato, non si siede in panchina lamentando ancora linee di febbre a mister Brevi. La società studia provvedimenti.

La prima frazione di gioco si apre con un cross dell’ex Fantoni che si spegne tra le braccia di Menegatti. La risposta è in un colpo di tacco di Filippini che libera al traversone Ferretti. Mira imprecisa, utile a procurare qualche brivido a Scotti che vede la sfera accarezzare la parte superiore della rete. Nel primo quarto d’ora SPAL-Forlì si riduce ad un match di singolare fra Filippini e Fantoni. L’ex Torres mette a nudo le difficoltà in copertura del laterale bresciano, sfornando una doppia finta ad alta gradazione e serve al centro per Fioretti che aggancia e gira verso Scotti, ma è l’esterno della rete a scuotersi. Senza palla, si muovono di più i Galletti: compatti dietro e con gli avanti Docente e Forte pronti a ricevere gli inviti di Cejas, buono il dinamismo di Arrigoni e Pettarin. La SPAL in fase di impostazione difetta di idee e movimenti senza palla, complice soprattutto l’assenza di quello che doveva essere il suo metronomo. Germinale arretra a metà campo, ma si spende in sportellate; Filippini e Fioretti sembrano i più in palla. In mezzo al campo Gentile e Landi devono conoscersi e migliorare l’intesa. L’ex Savona perde banalmente la sfera a centrocampo, Forte però non crea troppi grattacapi a Menegatti. Attorno alla mezzora prima Schirru redarguisce Brevi, poi il ferrarese Casini serve al centro dove Forte anticipa di tacco Gasparetto, la palla resta lì, poi staffilata che esce non lontana dal secondo palo. Brividi per Menegatti. La Curva Ovest saluta amaramente Miglietta, mentre riserva cori di affetto a Samuele Sereni. Alla mezzora prima manovra corale spallina: Di Quinzio pennella per Fioretti che serve l’arrivo a rimorchio di Germinale. Dal dischetto l’attaccante trevigiano alza sopra la traversa. Poco dopo crea ancora a destra la SPAL: Filippini premia il taglio di Fioretti che scarica ancora sull’esterno della rete. Poi è Guidi a rimediare ai duetti Filippini-Fioretti. Poco prima dell’intervallo Rosina manca l’intervento, Pettarin effettua un cross insidioso sul quale si distende Menegatti.

In avvio di ripresa Cejas perde malamente palla in mezzo al campo con la squadra in uscita. Germinale non ci pensa due volte e dalla trequarti fiuta il movimento di Fioretti. L’ex attaccante del Catanzaro approfitta del salto a vuoto di Drudi, controlla e piazza la sfera alla destra di Scotti. Col passare dei minuti e dopo la sostituzione di Fantoni, la SPAL non incide più sulla destra, mentre i biancorossi guadagnano metri. Sugli sviluppi di un calcio d’angolo si scatena un batti e ribatti con Landi che si sostituisce a Menegatti e salva sulla linea. Poco dopo il ferrarese Casini disegna una parabola che coglie impreparata la retroguardia di casa sul taglio di Forte, abile ad anticipare Giani, ma la girata con l’esterno mancino trova pronto Menegatti che alza sopra la traversa d’istinto. Nel finale SPAL in debito d’ossigeno con i Galletti rinvigoriti dall’ingresso di Capellini che mette in serie difficoltà un Ferretti a corto di fiato. Il centrocampista arrivato da Venezia effettua una doppia finta che gli fa guadagnare il fondo, poi scarico all’indietro e Docente fa tremare la traversa. In seguito Gasparetto e Giani rimediano al secondo intervento a vuoto del terzino scuola Milan. Tre punti in Coppa, chi ben comincia…

SPAL-Forlì 1-0 (0-0)

SPAL (4231): Menegatti; Ferretti, Gasparetto, Giani, Rosina; Gentile, Landi; Filippini, Germinale (dal 41′ s.t. Veratti), Di Quinzio (dal 20′ s.t. Lazzari); Fioretti (dal 30′ s.t. Finotto). A disp.: Albertoni, Silvestri, Laquaglia, Bellemo. All.: O. Brevi.

FORLì (532): Scotti; Casini, Fantini, Guidi, Djuric (dal 1′ s.t. Drudi), Fantoni (dal 4′ s.t. Catacchini); Pettarin (dal 30 ‘s.t. Capellini), Cejas, Arrigoni; Docente, Forte. A disp.: Casadei, Bisoli, Spadaro, Castellani. All.: R. Rossi.

ARBITRO: Schirru di Nichelino.
MARCATORI: 6′ s.t. Fioretti (S).
AMMONITI: Fantoni (F), Gentile (S), Germinale (S), Arrigoni (F), Cejas (F), Docente (F).
NOTE: serata gradevole, campo in buone condizioni. Angoli: 3-1 per il Forlì. Recuperi: pt 2′, st 4′. Spettatori 1.627.

La situazione nel girone D di Coppa Italia di Lega Pro.
SPAL 3 punti
San Marino 1 punto
Forlì 1 punto*

* una partita in più

Terza giornata: sabato 23 agosto ore 20.30 San Marino-SPAL all’Olimpico di Serravalle (RSM)

foto di copertina tratta dalla pagina Facebook ufficiale di SPAL2013



Leaderboard Derby 2019