La SPAL coglie finalmente i suoi primi punti in campionato battendo meritatamente il Santarcangelo nella seconda uscita casalinga stagionale. 3-0 il risultato finale, frutto di una prestazione determinata e di qualità.

Avvio convincente e agonisticamente molto cattivo da parte della formazione ferrarese, prova ne è l’episodio del secondo minuto, quando Germinale bisticcia platealmente con il portiere del Santarcangelo Nardi: viene ammonito solamente il numero uno romagnolo. Al decimo minuto partita già sbloccata dalla SPAL che si porta in vantaggio con il suo bomber. Il bel lancio verticale calibrato da Legittimo viene catturato da Fioretti che vince la sportellata con Salvatori, batte Nardi e si lancia in un’esultanza rabbiosa sotto la Curva Ovest con tanto di maglia levata e lanciata. Ammonito da regolamento, ma poco importa. La reazione del Santarcangelo è pressoché assente. I romagnoli risultano, infatti, molto manovrieri ma decisamente poco incisivi nella propria trequarti offensiva. SPAL che si fa ampiamente preferire e al minuto ventiquattro raddoppia, punendo la troppo passiva difesa del Santarcangelo. A segno va ancora Fioretti, dopo un’azione davvero pregevole, quasi da manuale del calcio, orchestrata dal binario di destra composto da Filippini e Ferretti. Perfetto l’assist rasoterra del terzino di proprietà del Milan che raggiunge a pochi metri dalla linea di porta Fioretti: l’opportunismo del bomber spallino è davvero notevole e si scatena prontamente un’altra festa sotto la curva spallina che risponde con un forte boato. Alla mezz’ora altro episodio degno di cronaca: viene solo ammonito Torelli per un entrataccia su Giani che viene colpito duramente dal centrocampista ospite sul piede d’appoggio. Brevi costretto ad operare il primo cambio: dentro Silvestri e fascia da capitano che passa sul braccio sinistro di Togni. Il centrocampista brasiliano era stato ammonito solo pochi istanti prima. Ultimi quindici del primo tempo con la SPAL più volte vicina al terzo gol e con Capece padrone assoluto del centrocampo, molto positivo in fase di pressing assieme a Togni e apprezzabile anche nell’impostazione del gioco. Prima frazione di gioco molto apprezzata dal pubblico ferrarese che accompagna gli uomini di Oscar Brevi negli spogliatoi con un significativo e rabbioso boato: “Vi vogliamo così!”.

Nella ripresa il gioco stenta decisamente a decollare, con il Santarcangel che dovrebbe far la partita ma che non alza particolarmente –usando un eufemismo – i ritmi dell’incontro. Germinale, intanto, si fa segnalare per le tantissime botte date e ricevute. Quasi fantozziana è la pallonata in faccia ricevuta da Olivi in avvio di frazion. Il Santarcangelo al minuto sedici mette la testa fuori in tutti i sensi con Guidone che su calcio d’angolo colpisce indisturbato e sfiora il palo alla sinistra di Menegatti, in quella che rimarrà l’unica vera palla gol per gli ospiti, nel complesso molto deludenti. Al ventiquattresimo arriva, come ciliegina sulla torta, il tris meritatissimo per i biancazzurri con Germinale che realizza, spiazzando nettamente Nardi, un calcio di rigore conquistato abilmente da Filippini atterrato da Salvatori. In campo per la Spal anche Lazzari per uno spento Finotto e Landi al posto dell’applauditissimo Togni. Gli ultimi minuti sono solo una formalità in attesa dell’abbraccio finale tra la squadra e la Ovest, arrivato puntualissimo dopo i quattro minuti di recupero. Tre punti in cassaforte per la SPAL e una serena domenica di lavoro con lo sguardo immediatamente rivolto alla trasferta di Gubbio di mercoledì sera.

SPAL-SANTARCANGELO 3-0 (2-0)

SPAL (4-2-3-1): Menegatti; Ferretti, Gasparetto, Giani (dal 31’ p.t. Silvestri), Legittimo; Capece, Togni (dal 37’ s.t. Landi); Filippini, Germinale, Finotto (dal 18’ s.t. Lazzari); Fioretti. A disp.: Albertoni, Gentile, Di Quinzio, De Cenco. All.: O. Brevi.

SANTARCANGELO (4-2-3-1): Nardi; Traoré, Salvatori, Olivi, Rossi; Evangelisti, Bisoli (dal 16’ s.t. Capitanio); Argeri (dal 31’ s.t. Scicchitano) , Torelli, Radoi (dal 16’ s.t. Graziani); Guidone. A disp.: Marani, Obeng, Bigoni, De Respinis.

ARBITRO: Rossi di Rovigo (assistenti: Michieli e Zanetti).
MARCATORI: 10’ p.t. Fioretti (SP), 24’ p.t. Fioretti (SP) e 24’ s.t. Germinale (SP) su rig.
AMMONITI: Nardi (Sa), Fioretti (Sp), Traoré (Sa), Torelli (Sa), Togni (Sp), Germinale (Sp) e Scicchitano (Sa).
NOTE: serata mite, campo in discrete condizioni. Angoli 3 a 1 per il Santarcangelo. Recupero pt 2’, st 4’.



Leaderboard Derby 2019