I padroni di casa partono forte col quintetto titolare, sorprendendo gli ospiti che finisco subito sotto 15-5. Imola però non molla e con la complicità dei biancazzurri inizia a macinare gioco A due minuti dalla fine del primo quarto la squadra di coach Ticchi mette la testa avanti (17-18) dopo un clamoroso errore in contropiede di Benfatto, e la tripla  di Anderson oltre le mani di Amici. Gli ospiti continuano a martellare arrivando addirittura sul +8 con due invenzioni di Perry e un appoggio di De Nicolao in contropiede. La sirena di fine quarto è provvidenziale per una Mobyt che rischia di ripetere gli errori di domenica scorsa a Treviglio. Ferrara inizia il secondo quarto con quattro quinti del quintetto base,  mentre Amici prende il posto di Huff. Apre le marcature Bushati. Furlani prova ad abbassare il quintetto inserendo Huff per Castelli,  ma Imola continua a macinare punti con Anderson. Amici continua ad avere un buon impatto difensivo, stoppa Bushati sul 19-30 e mette la tripla del -8. Bottioni brucia Anderson per il 26-32 con 5’ da giocare. Ancora una volta però i biancazzurri si spengo offensivamente e difensivamente. Anderson segna da 3 con Hasbrouk addosso e poi dall’angolo in faccia ad Amici; dall’altra parte Castelli si prende tre tiri senza neppure trovare il ferro. Sul finire del secondo parziale la Mobyt è completamente in crisi, coach Furlani ci riprova con Casadei, Amici sfrutta l’isolamento contro Prato, ma la difesa continua ad essere un colabrodo e Perry ne approfitta per schiacciare in backdoor. Hasbrouck con una tripla maschera un orribile secondo quarto portando i ferraresi negli spogliatoio sul -11. 31-42.

Si rientra dagli spogliatoi e si vede subito una buona difesa di Casadei che costringe Perry allo sfondamento. Davanti Hasbrouck e Ferri  tagliano in due la difesa imolese in penetrazione. Ferrara stringe le maglie in difesa consentendo a imola di trovare i primi punti dopo tre minuti di gioco su tiro libero. Anche Benfatto è più incisivo e realizza il gioco da tre punti per il -7 38-45. Il terzo quarto è decisamente in ripresa, sia in attacco sia in difesa: Ferri, Benfatto e Casadei segnano col fallo, Amici è un muro, continua ad avere un grande impatto difensivo e, al 27esimo minuto di gioco riporta i suoi avanti tirando dall’angolo la tripla del 50-49. L’unica nota dolente è Castelli che sembra essere rimasto al secondo quarto: prima si complica la vita sbagliando in contropiede il possibile +3, poi è lento sull’aiuto e permette a Imola di rimettere la testa avanti con Bartolucci. Amici impatta nuovamente a 53, poi commete ingenuamente fallo sulla tripla di Hassan che dalla lunetta è freddissimo e rimanda la Mobyt a -3. Ancora Castelli, completamente fuori partita, fa girare Perry a centro area e gli fa fallo, gioco da tre punti e -6.

L’ultimo quarto si apre sul 55-61 con Casadei al posto dell’imbambolato Castelli. E’ proprio lui ad aprire le marcature con un 1/2 dalla lunetta. Poi Benfatto firma il -1 con un improbabile arresto e tiro, ma Bushati con due triple pesantissime sbatte nuovamente a -7 i ragazzi di coach Furlani. Il timeout è d’obbligo, al ritorno in campo Hasbrouck attacca forte trovando due punti dalla lunetta, ma gli imolesi ormai vedono una vasca attaccata al tabellone e con Bartolucci dall’arco trovano il +8 con 4:46 da giocare. Benfatto sgomita e accorcia a -6, Ferri lo segue segnando dietro il suo blocco la tripla del -4 con 2’ sul cronometro. Sul ribaltamento di fronte Casadei tiene la penetrazione di Anderson, lo stoppa, recupera e segna in transizione la tripla del -1.

Timeout imolese a 1:51 dalla sirena.Hasbrouck non perde il ritmo e si incunea in area ospite per il vantaggio 76-75. L’attacco imolese produce una tripla apertissima che fortunatamente Perry non finalizza, il rimbalzo è di Amici che prende il fallo e segna il un libero su due. Prato prova ad andare in lunetta per due volte ma viene fermato dai falli di Ferri e Benfatto sul palleggio. Anderson con 5” sul cronometro prova a vincerla ma sbaglia contro una grandissima difesa di Hasbrouck. Con molta più grinta che lucidità Ferrara si porta a casa i due punti, finisce 77-75.

MOBYT FERRARA-ANDREA COSTA IMOLA 77-75

MOBYT FERRARA: Huff 2, Bottioni 4, Castelli 2, Amici 14, Ferri 8, Casadei 6, Benfatto 15, Pipitone ne, Verrigni ne, Proner ne, Ghirelli ne, Hasbrouck 26. All.re Furlani.
ANDREA COSTA IMOLA: Bushati 11, De Nicolao 2, Maganza 1, Prato 7, Bartolucci 12, Anderson 15, Guazzaloca ne, Hassan 8, Preti, Perry 19. All.re Ticchi.
ARBITRI: Cappello, Fabiani, Barilani.

Foto di Fabrizio De Simone



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes