Ferrara torna finalmente a vincere in trasferta dopo ben undici mesi e lo fa con una vittoria meritata sul difficile campo della Viola Reggio Calabria. Fatto decisivo per i biancazzurri la vena realizzativa dei due americani Hasbrouck e Huff (48 punti in due) e di un finale di partita incredibile di Benfatto, autore di canestri decisivi.

Nei primi minuti la Mobyt subisce l’impatto della Viola e del suo caldissimo palazzetto. Passano ben due minuti e mezzo prima che Huff, dalla lunetta, riesca a muovere il punteggio. È proprio l’americano che, finalmente, si prende maggiori responsabilità in attacco e riesce ad incidere tenendo la Mobyt attaccata ai padroni di casa. Oltre a segnare, Huff fa impazzire Rush in difesa che dopo appena 7′ di gioco commette il terzo fallo personale. Rush non è l’unico a perdere di lucidità visto che sul finire del quarto prima coach Benedetto e poi la panchina si fanno fischiare due falli tecnici che Hasbrouck, nel mezzo dell’assordante protesta dei tifosi, trasforma in preziosissimi punti. Il primo quarto si conclude così con un Huff scintillante e autore di 12 punti e Ferrara avanti di 4, grazie all’11/14 dalla lunetta.

Anche l’avvio di secondo quarto sorride ai biancazzurri. Mentre la Viola appare ancora in stato confusionale ne approfittano Hasbrouck e Ferri ad allungare fino al massimo vantaggio di +12 raggiunto dopo 4 minuti. Ma proprio sul più bello si accende improvvisamente Deloach che in due minuti di trance agonistica sriesce a segnare 13 punti di fila e riportando i suoi sul -1. Ferrara incassa e prova a rispondere, ma deve arrendersi quando Deloach trasforma anche il gioco da 4 punti propiziato dal fallo di Hasbrouck. All’intervallo lungo la Mobyt è sotto di -1.

Le brutte notizie non finiscono qui, visto che dopo appena due minuti di gioco Huff va a commettere lo sfondamento che vale il 4° fallo personale. Ferrara fatica a trovare il feeling con il canestro avversario e a metà del quarto solo Hasbrouck è riuscito a segnare appena 4 punti. Fortunatamente Reggio Calabria non ne approfitta e il massimo vantaggio toccato dei padroni di casa è di 7 punti. Così Ferrara, guidata Hasbrouck e dal capitano Ferri, una volta ritrovato la mira da dietro l’arco dei tre punti, può rimettere in equilibrio il match grazie ad un prezioso 4/4. Alla sirena il punteggio è Reggio Calabria 68-Ferrara 64: si gioca tutto negli ultimi 10 minuti.

Le due squadre affrontano l’ultimo periodo a viso aperto, rispondendosi colpo su colpo. Per i primi 3 minuti regna l’equilibrio, senza che nessuna delle due riesca a prendere il largo. Poi l’ottima difesa a zona di Ferrara e soprattutto il rientro in campo di Huff in formato supereroe (9 punti nell’ultimo quarto) permettono ai biancazzurri di staccare la Viola di 6 preziosissimi punti. Ma ancora una volta alla botta di Ferrara segue la risposta di Reggio Calabria con Rossi e Deloach sugli scudi. All’ultimo giro di lancette i padroni di casa sono ancora ad un solo canestro di distanza. Proprio nel momento decisivo ci pensa un clamoroso Benfatto a risolvere la partita segnando 7 punti di fila, tra cui il gioco da 3 punti che vale il +4 a 14 secondi dalla conclusione. Il tentativo di rimonta in extremis della Viola risulta vano e Ferrara può gioire per la prima vittoria in trasferta della sua stagione. La migliore premessa per il derby in programma a Ravenna domenica prossima.

VIOLA REGGIO CALABRIA – MOBYT FERRARA 83-87
(23-27); (46-45); (68-64)

VIOLA REGGIO CALABRIA: Deloach 26, Casini 16, Azzaro 2, Rezzano 9, Luposor, Rossi 10, De Meo ne, Rush 14, Spera, Ammannato 6. All.re Benedetto.
MOBYT FERRARA: Huff 23, Bottioni ne, Castelli 5, Amici 3, Ferri 11, Casadei 3, Benfatto 15, Pipitone 2, Ghirelli ne, Hasbrouck 25. All.re Furlani.
ARBITRI: Cherbaucich, Ascione, Chersicla



Leaderboard Derby 2019