Il 2015 della Mobyt si apre sotto i migliori auspici grazie a una vittoria esterna sul campo della Benacquista Latina. Dopo un ottimo avvio i biancazzurri si sono aggiudicati una partita divenuta complicata. Per il gruppo di coach Martelossi si tratta di un successo importante sia per la classifica, sia per accumulare ulteriore fiducia dopo la buona chiusura di 2014.

Il primo quarto si apre con un segnale incoraggiante: Hasbrouck segna la tripla con fallo mentre sembra la Mobyt non fatichi a prendere le misure a Latina. A metà del periodo il buon impatto dei biancazzurri obbliga al time-out gli avversari sul punteggio di 9-15, e Kenny è già ad 8 segnati. L’americano sembra  voler inaugurare per bene l’anno nuovo: macina senza sosta e trascina gli estensi sul 19-25. Al suono della prima sirena per lui sono già 16 sul referto, senza errori dal campo. Ferrara difende bene e l’atteggiamento aggressivo produce diverse palle recuperate con Hasbrouck che non smette di bombardare i laziali. Il ragazzo di Washington si sta scaldando per l’all-star game di martedì a Mantova, per lui 20 punti sui 30 totali. Anche la panchina estense non cede il passo: mentre Latina non riesce a muovere il tabellino, Casadei firma il +15 con la tripla dall’angolo, 20-35. Proprio mentre i  ragazzi di Bartossi sembrano non trovare risposte, la Benacquista ingrana la marcia e piazza il break ai ferraresi: 23-7 grazie ad Austin, Banti e Reed che sono i protagonisti della rimonta. Il secondo quarto si chiude così sul 43-42 con gli estensi in black-out, Huff è impalpabile con zero punti segnati.

Il secondo periodo si apre in senso inverso al primo: è Austin che segna in penetrazione subendo il fallo e portando i suoi sul + 6, l’americano è già a 17 punti e insegue i 25 di Hasbrouck. Ferrara ha bisogno di continuare a crederci ed è Ferri che con la tripla e il canestro sulla sirena dei 24 regala il contro sorpasso, il capitano chiuderà a 12 punti. A un minuto dalla fine del terzo periodo Huff si sblocca in lunetta e l’azione successiva ne segna altri due, al fischio degli arbitri il punteggio è di 56-64. L’ultimo quarto è da giocare col coltello tra i denti: Latina non ha intenzione di mollare. Neanche i ragazzi di Martelossi vogliono inaugurare l’anno con una sconfitta, Castelli riporta avanti Ferrara di undici con due triple consecutive. La partita procede con azioni disordinate da entrambe le parti ma i ferraresi sembrano avere la meglio, prima Huff poi Benfatto regalano possessi importanti alla Mobyt ed è capitan Ferri che con la tripla tiene firma la doppia cifra di vantaggio. Latina si aggrappa a Reed e Austin per tenersi a galla ma i biancazzurri lottano a rimbalzo e in difesa: a due dalla fine Huff recupera palla e subisce fallo, fa 2/2 in lunetta e segna ancora in transizione, i suoi canestri sono oro colato.

Ferrara gioca col cronometro fino al suono della sirena: 72-84 e porta a casa una vittoria fondamentale, grazie si ai 32 di Hasbrouck ma anche alle prestazioni di Ferri, Castelli e Huff (per lui 10 nell’ultimo quarto con schiacciata sul finale). La Mobyt va a 16 punti grazie ad una partita in cui tutti hanno dato il loro contributo, ottimo segnale per cominciare con il girone di ritorno.

BENACQUISTA LATINA-MOBYT FERRARA 72-84
(19-25, 24-17, 13-22, 16-20)

BENACQUISTA LATINA: Uglietti 6, Cantone 3, Austin 29, Ianes 2, Reed 14, Mathlouti, Banti 14, Santolamazza, Nardi, Ihedioha 4, Di Ianni.

MOBYT FERRARA: Huff 13, Castelli 10, Ferri 12, Benfatto 7, Hasbrouck 32, Bottioni 4, Amici 2, Casadei 3, Pipitone 1, Proner.



Leaderboard Derby 2019