Sono almeno due i punti su cui concordano i biancazzurri passati in sala stampa: il punto raccolto sul campo dell’Arezzo è pesante e l’atteggiamento dei padroni di casa nel finale è stato quantomeno fastidioso. Ecco le parole di mister Semplici, Zigoni e Gasparetto.

LEONARDO SEMPLICI
“Penso che quella di oggi sia una dimostrazione di grande carattere: non era semplice recuperare su un campo ostico, contro una squadra che ha messo tutto in campo. Probabilmente, per quanto espresso, potevamo pareggiare anche prima, infatti il migliore in assoluto è stato il portiere dell’Arezzo. Dopo essere passati in vantaggio meritatamente non siamo stati bravi a gestire: siamo stati ingenui sul rigore e poi abbiamo preso il 3-2 su una grande giocata individuale di Tremolada. Sicuramente bisogna imparare a essere più accorti, ma nel complesso sono contento perché un punto raggiunto così nel finale fa capire che i ragazzi non mollano mai, ci credono sempre. L’unica cosa che non mi è piaciuta è stato il loro atteggiamento nel finale: si buttavano sempre a terra e facevano sparire i palloni. Queste sono cose che nel calcio non dovrebbero succedere. Per il resto sono consapevole che oggi siamo andati meno bene di altre volte in difesa, aver preso tre gol è un fatto inusuale per noi. Ma ci siamo trovati di fronte attaccanti bravi soprattutto sulle palle lunghe. Dobbiamo senz’altro stare più attenti e migliorare in tutto. Prendiamo questo punto con grande consapevolezza, la strada è quella giusta, bisogna solo limare qualche difetto”.

GIANMARCO ZIGONI
“Sono contentissimo per il gol, meno per il risultato: purtroppo ci siamo fatti recuperare e questo ci lascia grande rammarico, anche perché c’era possibilità di allungare. Ci tenevamo a farlo, ma abbiamo commesso errori che poi abbiamo pagato a caro prezzo. Chiaro che per come si era messa la partita è un punto guadagnato nel contesto di una partita molto strana. C’è da dire anche che dopo il 3-2 l’atteggiamento dell’Arezzo è stato vergognoso: non mi era mai capitato di vedere cose del genere, su quarantacinque minuti totali se ne saranno giocati venti. Nonostante tutte queste loro perdite di tempo, noi abbiamo continuato a provarci in tutti i modi e giustizia è stata fatta. Dispiace solo perché sul 2-1 potevamo chiuderla. Volevamo vincerla, ma un po’ di ingenuità ci è costata cara. Speriamo di poterci rifare col Teramo domenica prossima”.

DANIELE GASPARETTO
“Sapevamo che l’Arezzo avrebbe combattuto fino alla fine. Siamo stati bravi ad andare in vantaggio due volte, ma loro sono stati abili a rimanere lì e sfruttare le loro occasioni. Per come si era messa direi che è un’impresa su questo campo, anche perché dopo 3-2 non si è giocato più. Bravi noi a crederci e direi che abbiamo meritato di acciuffare il pari”.



leaderboard Coop Reno