Poche le follie in questa sessione invernale di calciomercato: si è lavorato principalmente sulla base di scambi. In testa, si è rafforzato il Pisa con gli arrivi di Eusepi e Tabanelli, l’Ancona invece si è dovuto accontentare di Libertazzi come centravanti. Rivoluzione Siena, ma anche la Maceratese registra molti movimenti così come il Rimini e l’Arezzo. Per la lotta salvezza cambiano tanto Savona e Lupa Roma, mentre si opera per l’undici titolare a Pistoia. Evita l’esodo la Carrarese.

ANCONA
Lo ripetiamo da tempo: il top player dei dorici è mister Cornacchini. In estate, dopo una stagione al di là di ogni aspettativa, la rosa era stata ulteriormente indebolita con la partenza dei giocatori più esperti. Invece, Cornacchini, con una rosa imbottita di esterni offensivi e priva di un vero centravanti, è riuscito a restare ai vertici della classifica. Parte il nipote di Totò Schillaci, Francesco Di Mariano (Monopoli via Roma), in entrata da segnalare il rientro del tuttofare della mediana Di Ceglie e gli arrivi dell’esterno Frediani e del centravanti Libertazzi, sempre in cerca di una stagione da bomber. Non sono arrivati Paponi o Forte, ma all’ombra del Conero, la società dei tifosi sogna i playoff.
ACQUISTI: Leo Di Ceglie (c, ’89, Lumezzane), Marco Frediani (a, ’94, Ascoli/Roma), Alberto Libertazzi (a, ’92, R. Siena/Novara), Leonardo Bazzucchi (p,’97, V. Spoleto)
CESSIONI: Giuseppe Maiorano (a, ’96, Lupa Castelli Romani), Francesco Di Mariano (c, ’96, Roma, Monopoli), Matteo Lignani (c, ’91, svincolato), Dean Morgan (a,’83, Inghilterra, svincolato), Leonardo Bazzucchi (p, ’97, Gubbio)

 

AREZZO
Rosa competitiva quella amaranto. La prima parte di stagione ha evidenziato la mancanza di continuità e la scarsa prolificità sotto rete. A parte i rincalzi, le partenze da segnalare sono quelle del centrale Monaco passato al Perugia e del centravanti Sacha Cori (il suo addio è diventato un caso). Non è arrivato il sostituto del primo, perché l’esperto Sabatino è un laterale. Mentre in attacco sono arrivati Mendicino, non uno spaccareti, ma uno che in Lega Pro è un valido elemento e l’esperto Giuseppe Greco, attaccante con trascorsi in cadetteria già a segno due volte. In mezzo al campo ci sono Benedetti della Cremonese e il giovane Varano, l’anno scorso titolare a Venezia. In più è rimasto Tremolada. Attenti alla banda Capuano, perché può essere la mina vagante del girone.
ACQUISTI: Federico Varano (c, ’95, Cesena), Giuseppe Greco (a, ’83, Feralpi Salò), Ettore Mendicino (a, ’90, R.Siena), Mirko Ronchi (p, ’95, Salernitana), Alessio Benedetti (c, ’90, Cremonese), Sergio Sabatino (d, ’88, Akragas)
CESSIONI: Alessandro Vinci (d, ’87, svincolato, Scandicci), Antonio Calabrese (a, ’96,) Edoardo Ceria (a, ’95, Feralpi Salò), Sacha Cori (a, ’89, Cesena/R. Siena), Antonio Rosti (p, ’93, Salernitana), Matteo Del Magro (d, ’96, Bellaria), Salvatore Monaco (d, ’92, Perugia), Francesco Bergamini (c, ’94, Bologna)

L’AQUILA
L’Aquila è riuscita a rispedire al mittente le avances arrivate da mezza Lega Pro per l’estroso Sasà Sandomenico. A rinforzare la retroguardia, indebolita da vari infortuni sono arrivati l’esperto Emanuele Pesoli ormai fuori rosa a Pescara e il portiere Scotti, ex Forlì. Lascia l’inglese Anderson che passa alla Lupa Castelli Romani. Si scommette sul giovane Bulevardi, scuola Pescara. Niente da fare per il fantasista Luca Forte, mentre per i terzini Pollace, Di Dio e Vitturini c’è stato il veto di mister Perrone che prosegue la stagione con la difesa a tre.
ACQUISTI: Luca Bruno (d, ’96, Crotone), Emanuele Pesoli (d, ’80, Pescara), Francesco Scotti (p, ’83, svincolato), Danilo Bulevardi (c, ’95, Pescara)
CESSIONI: Marco Iannascoli (c, ’94, Levico Terme), Myles Anderson (d, ’90, Lupa Castelli Romani), Luigi Palestini (c, ’94, svincolato)

CARRARESE
Scongiurato l’esodo, per gli apuani il futuro è assai incerto. Non è avvenuta la ricapitalizzazione richiesta dal liquidatore ed è iniziato l’iter per il fallimento. La squadra però ha fatto quadrato attorno al tecnico Remondina e a capitan Dettori (rimasto con i gialloblu pur contando varie richieste). I miracoli sportivi avvengono (vedi il Bari che centra i playoff per la promozione in A), però i problemi societari incomberanno sul prosieguo della stagione. Un addio, pesante, per reparto: dietro Sbraga rescinde e va al Padova, Gnahorè al Napoli poi in prestito al Carpi e infine, il cannoniere della squadra Infantino, 8 gol in gialloblu, passa al Matera.
ACQUISTI: nessuno.
CESSIONI: Andrea Sbraga (d, ’92, svincolato, Padova), Eddy Gnahoré (c, ’93, Napoli/Carpi), Saveriano Infantino (a, ’86, Matera)

LUCCHESE
Con Lopez la salvezza è possibile. A gennaio i rossoneri hanno puntato a sfoltire la rosa rispedendo fra i dilettanti anche gli ex spallini Rosseti e Vita. Resta nello stesso girone il centrale difensivo Mori (Santarcangelo). Al suo posto da Teramo arriva Altobello. Salta l’arrivo dello spagnolo ex San Marino Juan Cruz, ma al suo posto c’è il connazionale Palomeque. Davanti il rinforzo è Maritato, 3 reti col SudTirol nella prima parte di stagione. In mediana, l’esperienza di circa 300 presenze tra i professionisti di Botta. Restano Mingazzini e Terrani richiesti da Pisa e Siena.
ACQUISTI
: Enrico Altobello (d, ’90, Teramo), Stefano Botta (c, ’86, V. Entella), Piergiuseppe Maritato (a, ’89, Sudtirol), Ruben Palomeque (d, ’94, Spagna, Paganese, Bologna)
CESSIONI: Daniele Mori (d, ’90, Santarcangelo), Valerio Niccolò Rosseti (c, ’93, Viareggio), Erik Ballardini (c, ’95, Ghiviborgo), Diego Vita (a, ’93, Massese), Marco Tolaini (d, ’97, Ponsacco)

LUPA ROMA
Squadra completamente rivoluzionata negli ultimi mesi. In panchina, dopo la parentesi Maurizi, è tornato Cucciari per tentare di raggiungere la salvezza. Gli ultimi a lasciare i laziali sono stati i centrocampisti Quadri e il figlio del presidente Lorenzo Cerrai, che proverà a misurarsi con una nuova realtà, Macerata, dopo aver vissuto con la Lupa dall’Eccellenza alla Lega pro unica. In cambio dalla Rata è arrivato il fantasista marocchino Belkaid. Poi la salvezza è stata affidata agli esperti: Sembroni, Volpe, Fofana e il cavallo di ritorno Perrulli, ala arrivata dalla Salernitana. Nei mesi scorsi erano arrivati due giocatori di categoria superiore come l’ex Avellino Fabbro e il centrocampista Cristiano (circa 200 presenze in B). Non vanno dimenticati gli arrivi dell’ex Paganese Malaccari e Daffara, ex Catanzaro. Squadra che alza il livello di esperienza.
ACQUISTI: Riccardo Anedda (p, ’93, svincolato), Emanuele Sembroni (d, ’88, svincolato), Giacomo Zappacosta (c, ’88, Martina F.), Alessandro Volpe (c, ’83, Lupa Castelli Romani), Yassine Belkaid(c, ’88 , Italia Marocco, Maceratese), Giampietro Perulli (c, ’85, Salernitana), Mohamed Fofana (a, ’85, Francia Mali, V. Lanciano), Fabio Ferrari (c, ’94, svincolato)
CESSIONI: Alberto Quadri (c, ’83, svincolato, Feralpi Salò), Lorenzo Cerrai (c, ’93, Maceratese)

MACERATESE
La Rata sta vivendo un momento altalenante, figlio anche di una scarsa brillantezza in mediana, il reparto che ha dovuto fare gli straordinari con gli uomini contati. In entrata, per il reparto ci sono Lorenzo Cerrai dalla Lupa Roma e il fantasista Potenza del Lumezzane, che Bucchi ha avuto alla Torres. Meno corsa e più geometrie con l’arrivo dell’ex spallino Romulo Togni da inizio ai margini del progetto Avellino. Per far rifiatare Fioretti arriva dall’Oltrepovoghera, serie D, Matteo Colombi, ex centravanti dell’Inter Primavera che in questa prima parte di stagione in D ha messo a segno 15 gol ed è già andato a segno con i nuovi colori. Lasciano Macerata il fantasista Belkaid nell’affare Cerrai, Badara Sarr al Lumezzane con percorso inverso a Potenza e infine il polacco Lasicki, rientra al Napoli per poi esser girato al Rimini.
ACQUISTI: Giuseppe Ficara (p, ’95, Catania), Nicola Talamo (a, ’96, Latina), Rocco Sabato (d, ’82, Pavia), Matteo Colombi (a, ’94, Oltrepovoghera), Eugenio Romulo Togni (c, ’82, Brasile, Avellino), Pedro Chagas (d, ’99, Italia-Brasile, Alba Adriatica), Francesco Potenza (a, ’86, Lumezzane), Lorenzo Cerrai (c, ’93, Lupa Roma), Gianluca Lebini (c, ’97, Manzanese JR)
CESSIONI: Luigi Djibo (d, ’94, Atalanta), Alessandro De Angelis (d, ’96, Pescara), Massimo Ganci (a, ’81, Castelfidardo), Mattia Di Vincenzo (p, ’92, Amiternina), Igor Michał Lasicki (d,’95, Polonia, Napoli/Rimini) , Badara Sarr (c, ’94, Lumezzane),  Yassine Belkaid(c, ’88 , Italia Marocco, Lupa Roma),

PISA
All’ombra della Torre i nerazzurri hanno cambiato organigramma societario ed un discreto viavai si è manifestato anche in rosa. Cinque arrivi, ma di peso, esperti della categoria: tra i pali il portiere  Giacomo Bindi, ex Catanzaro arrivato dal Siena (percorso inverso per il giovane Bacci). Lungo l’out ci sarà Avogadri, mentre ben due pedine sono state aggiunte alla mediana: il centrocampista dalle lunghe leve Andrea Tabanelli (ex Giacomense) arrivato dal Cesena e il greco Georgios Makris, veterano della A ellenica, voluto da mister Gattuso, che lo ha conosciuto nella sua esperienza all’OFI. Il centravanti Eusepi non ha bisogno di presentazioni in Lega Pro, forse non a suo agio con la Salernitana in B, può far valere il suo peso e fiuto del gol contro le difese di terza serie. Tra gli addii da segnalare: l’ex enfant prodige Lupoli, che curerà il suo mal di pancia al Catania e i giovani Starita (rientrato alla Pro Vercelli) e Frugoli, in prestito in D al Montecatini. Resta l’albanese Cani, mentre Dicuonzo, cercato dal Lecce, resta fuori rosa.
ACQUISTI: Giacomo Bindi (p, ’87, R. Siena), Stefano Avogadri (d, ’85, R. Siena), Georgios Makris (c, ’84, Grecia, Iraklis), Umberto Eusepi (a, ’89, Salernitana), Andrea Tabanelli (c,’90, Cesena)
CESSIONI: Alessandro Bacci (p, ’95, R. Siena), Luca Losi (c, ’94,svincolato), Arturo Lupoli (a, ’87,Catania), Diego Frugoli (a, ’95, Montecatini), Andrea Giannarelli (c, ’96, Mantova), Ernesto Starita (a, ’96, Pro Vercelli).

PISTOIESE
Gli orange si aspettavano di più dall’arrivo di Max Alvini, il tecnico del miracolo Tuttocuoio. I rinforzi voluti dal tecnico sono utili al progetto e troveranno quasi tutti spazio nell’undici titolare. Rimandato ancora l’addio al calcio per Corrado Colombo, che lasciato il Tuttocuoio dopo averne scritto la storia, riabbraccia Alvini e proverà a dargli una mano anche in arancione. Per lui si tratta di un ritorno. A fare ordine in mezzo al campo ci sarà Gargiulo, altro protagonista in neroverde, chiuso a Cremona. Sulla fascia dal Savona, la Pistoiese preleva Antonelli e in avanti rientra dopo l’inizio stagione a Mantova, Valerio Anastasi, che nella seconda parte del campionato scorso realizzò 4 reti con la Pistoiese. Da registrare gli addii del fantasista Lo Sicco, che non ha convinto, l’attaccante Speziale rientrato alla Pro Piacenza, il centrale Falasco sale di categoria e vanno via anche gli esterni Cruz e Piscitella.ACQUISTI: Giusto Priola (d, ’90, Catanzaro), Tommaso D’Orazio (d, ’90, Teramo), Nicolò Antonelli (c,’90, Savona), Corrado Colombo (a, ’79, Tuttocuoio), Ludovico Gargiulo (c, ’95, Cremonese), Valerio Anastasi (a, ’90, Mantova)
CESSIONI: Fabrizio Lo Sicco (a, ’91, Lecce), Mattia Placido (c, ’95, Sampdoria/Savona), David Speziale (a, ’94,Verona/Pro Piacenza), Nicola Falasco (d/c,’93,  Roma/Cesena), Alvaro Juan Cruz Armada (d, ’92, Spagna, svincolato), Gianmario Piscitella (c, ’93, Roma/Bassano),

 

PONTEDERA
L’addio di Cesaretti, in scadenza di contratto a giugno, passato alla Feralpi Salò, non serve l’assist alle partenze di altri due pezzi pregiati come Kabashi e Scappini richiesti con insistenza da Brescia e Akragas. Torna Luperini, in un’operazione da manuale Giovannini. Il centrocampista, ceduto in estate alla Juventus, dopo un buon avvio alla Pro Vercelli non ha trovato spazio in cadetteria e allora eccolo di nuovo nella città della Piaggio. In difesa arriva Sorbo dalla Paganese e in avanti lo svincolato Bazzoffia, reduce da un paio di esperienze all’estero con Olhanense in Portogallo e Nova Gorica in Slovenia. Non incidono sulla rosa le partenze, quindi il Pontedera continuerà nel suo progetto di valorizzare i giovani e togliersi qualche soddisfazione.
ACQUISTI: Gregorio Luperini (c, ’94, Pro Vercelli, Juventus),  Francesco Proietti Gaffi (p, ’94, Feralpi Salò), Federico Sorbo (d, ’91, Paganese), Daniele Bazzoffia (a, ’88, svincolato)
CESSIONI: Christian Cesaretti (a, ’87, Feralpi Salò), Ivan Cacchioli (p, ’90,svincolato), Niccolò Giordani (a, ’96, Acqui), Giovanni Della Corte (c, ’95, Paganese), Rivolino Gavoci (a, ’91, svincolato, Sambenedettese)

PRATO
Buon avvio dei lanieri, quasi a sorpresa. De Petrillo ha saputo immagazzinare punti importanti in chiave salvezza, ora i toscani sono alle prese con qualche problema in più. Lasciano il Prato tanti giovani, ma soprattutto Cosimo Chiricò, gioiello del mercato estivo, voluto dal presidente Toccafondi, che grazie ad un gentlemen agreement fra le parti è stato lasciato libero di approdare ad una piazza ambiziosa come Foggia. Proveranno a sostituirlo l’esterno Moncini arrivato dal Cesena (partito dalle giovanili del Prato e finito a quelle della Juventus) e il centravanti Regolanti, 8 reti lo scorso anno al Gubbio e poco impiegato a Matera. Rinforzi anche sugli esterni con il rientro a sinistra di Eguelfi e lo svincolato Catacchini, che bene aveva fatto negli ultimi sei mesi a Forlì lo scorso campionato.
ACQUISTI: Gabriele Moncini (A, ’96, Cesena), Fabio Eguelfi (d, ’95, Cremonese/Inter), Fabio Catacchini (d, ’84, Sansepolcro), Giacomo Lucarini (d, ’95, Lupa Castelli Romani/Genoa), Giuliano Regolanti (a, ’94, Matera/Frosinone)
CESSIONI: Cosimo Chiricò (a, ’91, Foggia), Leonardo Benedetti (a, ’92, Viareggio), Lorenzo Matteo (d, ’97, Viareggio), Matteo Martinuzzi (p, ’97, Valdinievole), Giulio Grifoni (c, ’93,Juve Stabia), Kouakou Kouame (a, ’97, Inter), Alberto Aladje de Gomes (a, ’93,Ischia)

RIMINI
L’addio del Chico Ricchiuti è stato duro da digerire: l’attaccante è passato al DeltaRovigo. Poi il tecnico Leo Acori, terzo stagionale dopo Pane e Brevi, dovrà fare i conti con gli infortuni di Ragatzu e Della Rocca in avanti, oltre a Polidori. Partiti Lisi, Galli, il centrale difensivo Di Maio e l’esterno Mazzocchi passato al Parma. Per la retroguardia c’è l’ex Brescia e Lecce, el Tuma, Martinez Vidal, poi il polacco Lasicki, bloccato da qualche infortunio di troppo a Macerata. In mezzo al campo arrivano Puccio, l’ex Ternana Carcuro e il fantasista Nicola Mancino, protagonista nella scalata per la Casertana ed ex Ischia. In avanti, il ritorno del centravanti senegalese Ameth Fall, poi il giovane milanista Di Molfetta e l’ex Messina Leonetti.
ACQUISTI: Gabriel Martinez Vidal (d, ’79, Nardò), Gabriele Puccio (c, ’89, Mantova), Davide Carcuro (c,’87,svincolato), Igor Michał Lasicki (d,’95, Polonia, Napoli/Maceratese) , Nicola Mancino (c,’84, Ischia), Ameth Fall (a,’91, Ischia,Senegal), Davide Di Molfetta (a, ’96, Benevento/Milan), Savino Leonetti (a, ’93, Messina)
CESSIONI: Niccolò Galli (c, ’88, Renate), Adrian Ricchiuti (c, ’78, Italia Argentina, Delta Rovigo), Raffaele De Martino (c,’86, Fondi ), Roberto Di Maio (d,’82,Gubbio ), Pasquale Mazzocchi (a, ’95, Parma), Francesco Lisi (c,’89, Juve Stabia)

ROBUR SIENA
Nella città del Palio c’è stata una rivoluzione importante. L’addio di Atzori ha aperto alla diaspora dei suoi uomini, poi la società di Ponte, alla ricerca di nuovi soci per consolidare il progetto, ha puntato ad alleggerire il monte ingaggi. Scambio di portieri con il Pisa, Bacci-Bindi, sotto la Torre va pure Avogadri. Sacilotto rientra in Brasile, mentre i difensori D’Ambrosio e Silvestri si accasano rispettivamente al Bassano e al Melfi. In avanti, il primo a lasciare è stato Emiliano Bonazzoli, uomo di Atzori, e passato al Cittadella, mentre Libertazzi proverà a ritagliarsi uno spazio da protagonista ad Ancona. In entrata: dietro c’è Beye dal Novara, in mezzo al campo dall’Ael Kalloni il brasiliano Saba, ex Brescia e Crotone. In attacco tanti volti nuovi: Mastronunzio, per lui un ritorno dopo la squalifica, l’ex bomber della Lazio Primavera Rozzi, mentre dalla Roma dopo un’esperienza in Romania c’è l’esterno Cedric. In mezzo al campo il mediano Minotti e infine scambio con l’Arezzo Sacha Cori-Ettore Mendicino. La rosa a disposizione di mister Carboni resta tra le migliori del girone. C’è però da gestire il caso Burrai, il centrocampista cercato dal Pisa e altre big, non ha trovato l’accordo in uscita ed è fuori rosa.
ACQUISTI:
Alessandro Bacci (p, ’95, Pisa, Fiorentina), Nadir Minotti (c, ’92, Como, Atalanta), Moustapha Beye (d,  Senegal, ’95, Novara), Sacha Cori (a, ’89, Arezzo), Vitor Rodrigues Saba  (c, ’90, Brasile, Ael Kalloni), Giuseppe Fella (c, ’93, Bassano V.), Salvatore Mastronunzio (a, ’79, svincolato), Antonio Rozzi (a, ’94, V. Lanciano/Lazio), Cedric Tchoutou Frank (a, ’95, Camerun, Voluntari/Roma)
CESSIONI:
Giacomo Bindi (p, ’87, Pisa), Daniele Guglielmi (d,’98, Frosinone), Emiliano Bonazzoli (a, ’79, Cittadella), Stefano Avogadri (d, ’85, Pisa), Marco Piredda (c, ’94, svincolato, Olbia), Eugenio Dinelli (a, ’97,  Poggibonsi), Luiz Sacilotto (c, ’83, Italia-Brasile, svincolato), Ettore Mendicino (a, ’90, Arezzo), Dario D’Ambrosio (d, ’88, Bassano V.), Luigi Silvestri (d, ’93, svincolato, Melfi), Alberto Libertazzi (a, ’92, Novara/Ancona)

SANTARCANGELO
L’inchiesta Dirty Soccer e gli addii di Quintavalla, De Vena e del regista Petermann (rientrato a Palermo infortunato, forse nella sua stagione di lancio definitivo) i temi principali. Farà la differenza la compattezza di un gruppo abituato a lottare e a sopravvivere con le unghie e con i denti in Lega Pro. Arrivano Mori e il giovane Castellana in difesa, stesso mix in mezzo al campo con gli arrivi di Valentini (arrivato dal Campobasso, ma con tanta esperienza in Lega Pro) e Gerli. In avanti Bardelloni, ex Pergolettese, è un buon elemento per l’attacco anche senza essere uno spaccareti.
ACQUISTI: Daniele Mori (d, ’90, Lucchese), Alessandro Castellana (d, ’95, Reggiana), Fabio Gerli (c, ’96, V.Entella/Napoli), Michele Valentini (c, ’86, Campobasso), Emanuele Bardelloni (a, ’90, Pergolettese).
CESSIONI: Alessandro De Vena (a, ’92, Fidelis Andria),  Francesco Quintavalla (d, ’82, svincolato),  Davide Petermann (c, ’94, Palermo), Andrea Venturini (d, ’96, Romagna Centro), Andrea Zamagni (d, ’96, Romagna Centro).

SAVONA
Rosa rivoluzionata per i liguri, che vedono partire a centrocampo Costantini, che si accasa in D al Foligno, Corticchia passa alla Paganese e soprattutto il laterale Antonelli dopo oltre un lustro di permanenza a Savona viene ceduto alla Pistoiese. In mezzo al campo rientra dagli orange Max Taddei, il mediano Lulli dal Catania, mentre dal Tuttocuoio c’è un doppio arrivo: Bationo e Palumbo. Interessanti i giovani: Zigrossi dall’Entella e l’attaccante Claudio Morra dal Torino, dopo una mezza stagione alla Fidelis Andria. La permanenza di Virdis è il colpo del mercato.ACQUISTI: Max Taddei (c,’81, Pistoiese),  Lorenzo Pasqualini (d, ’89, svincolato),  Mattia Placido (d, ’95, Pistoiese/Sampdoria), Ivan Rondanini (d,’95, Milan), Yves Benoit Bationo (c,’93, Costa d’Avorio, Tuttocuoio), Luca Lulli (c, ’91, Catania), Cosmo Palumbo (c,’89, Tuttocuoio), Claudio Morra (a, ’95, Fidelis Andria/Torino). Valerio Zigrossi (d, ’96, V. Entella)
CESSIONI: Nicholas Costantini (c,’89, Foligno), Nicolò Antonelli (d, ’90,  Pistoiese), Andrea Pinton (d, ’96, Inter/Vicenza),  Niccolò Corticchia (c,’93, Vicenza/Paganese), Giovanni Boggian (a, ’96, Caravaggio),

TERAMO
Pochi movimenti per i diavoli. Squadra che cambia volto in mezzo con l’esperto mediano Cruciani, ex Benevento e Casertana, al posto di Calvano. Da Melfi via Napoli arriva il giovane Prezioso, mentre a risolvere i problemi in attacco è stato chiamato Francesco Forte, attaccante che messo nelle condizioni di far bene può valere la doppia cifra come ha dimostrato a Lucca nella scorsa stagione. A Cremona non ha sfondato, ma ha i numeri per rifarsi. È ritornato al Chievo per poi essere girato in Croazia da Silva, che dopo aver incantato nel campionato Primavera non ha saputo ripetersi tra i grandi.
ACQUISTI: Mario Prezioso (c, ’96, Melfi/Napoli), Michel Cruciani (c, ’86, Benevento), Francesco Forte (a, ’93, Cremonese/Inter)
CESSIONI: Victor Da Silva (a, ’95, Chievo/NK Istra),  Errico Altobello (d, ’90, Teramo), Davide Vitturini (d, ’97, Pescara) , Tommaso D’Orazio (d, ’90, Pistoiese), Simone Calvano (c, ’93, Verona/Pistoiese)

TUTTOCUOIO
Kristo si è fermato a Ponte a Egola. L’ultimo arrivo in casa nero verde è un ragazzone dal passaporto croato-americano, nato in Bosnia, di 195cm, che a suon di gol con l’università di Saint Louis si era meritato la chiamata dai Columbus Crew nel draft per la Major League prima di sbarcare a La Spezia. Dopo il girone d’andata ad Andria proverà a convincere due ex bomber di razza come Protti e Lucarelli. Dopo tanti successi e traguardi storici Corrado Colombo lascia i neroverdi e gli ex compagni di reparto a Livorno per raggiungere Alvini a Pistoia. Via anche Bationo e Palumbo (Savona), mentre va negli Stati Uniti il mediano Balde. In avanti arriva il fratello d’arte Giuseppe Giovinco, ma il vero colpo di mercato è Calvano in mediana, già allenato da Lucarelli a Pistoia.
ACQUISTI: Simone Calvano (c, ’93, Teramo/H. Verona), Robert Kristo (a, ’93, USA-Bosnia-Croazia, Fidelis Andria/Spezia), Raffaele Esposito (p, ’94, Paganese/Salernitana), Giuseppe Giovinco (a, ’90, svincolato), Alessandro Masia (c, ’95,Melfi/Cagliari)
CESSIONI: Corrado Colombo (a, ’79, svincolato, Pistoiese), Aboulaye Balde (c, ’88, Boston),Leonardo Mancini (d, ’94,Cuoiopelli), Andrea Giannarelli (c, ’96, Pisa), Werther Carboni (p,’96, Olbia), Traoré Boubacar Faye (c, ’98, Senegal,Torino), Cosmo Palumbo (c, ’89, Savona), Yves Benoit Bationo (c, ’93, Savona).



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global