Nel post partita di L’Aquila-SPAL abbiamo raccolto le impressioni a caldo dell’allenatore in seconda Andrea Consumi, di Andrea Beghetto, Mirco Spighi e Marcello Cottafava.

ANDREA CONSUMI
“E’ chiaro che oggi ci sarebbe piaciuto portare a casa una vittoria da dedicare a mister Semplici visto il brutto momento che sta passando. Lo salutiamo affettuosamente, perché siamo stati tutti colpiti dalla perdita che ha subito. Comunque credo che per come si era messa la partita si possa essere contenti e penso lo sia anche lui. Qualche piccolo rimpianto c’è, perché all’inizio avevamo fatto le cose che avevamo messo in preventivo di fare, gestendo bene la palla. Poi è arrivata l’espulsione di Nicolas e lì la partita è cambiata. Sono cose che succedono ed è inutile rimuginarci sopra. Penso che in quella occasione l’arbitro abbia visto bene, ma penso anche che Nicolas abbia fatto bene a fare fallo, altrimenti Perna sarebbe andato da solo in porta. Nel complesso credo che la SPAL abbia fatto una grandissima partita in dieci: ci siamo difesi alla grande e per questo siamo contenti di questo punto che può valere molto. Voglio fare i complimenti a tutti, non solo ai difensori, perché l’intera squadra ha dato un contributo, a partire dagli attaccanti. La fase difensiva è stata perfetta, se si escludono un paio di sbavature di singoli rimediate da altri. In situazioni del genere è normale concedere qualche tiro da fuori, magari avremmo dovuto concederli ad altri rispetto a Bensaja, però va bene così, Branduani ha fatto un paio di buoni interventi”.

ANDREA BEGHETTO
“Diciamo che è stata partita un po’ sfortunata, in cui siamo stati bravi a mantenere il pareggio per come si era messa. Il punto ci può andare bene. Fino a che eravamo in undici potevamo spingere sugl esterni, col passaggio a quattro ci siamo preoccupati di più di difendere. Bravi tutti a rimanere sul pezzo e mantenere il risultato. Ora ci concentriamo sulla Coppa Italia e sull’impegno di domenica prossima”.

MIRCO SPIGHI
“Quella di oggi è stata una partita di sacrificio. Non ho visto alla perfezione l’episodio dell’espulsione, ma a me è sembrato che il primo fallo l’avesse fatto Perna. Da lì è diventata una partita difficile, tra l’altro su un campo messo male, anche se non deve essere alibi. Prendiamo questo punto e guardiamo al lato positivo visto come si era messa. I nostri attaccanti si sono sacrificati molto, loro con l’uomo in più si aprivano e giocavano sulle fasce, ma li abbiamo limitati bene. Abbiamo speso tanto e nella parte finale eravamo poco lucidi”.

MARCELLO COTTAFAVA
“Ovvio che si vorrebbe sempre vincere, ma siamo stati bravi a reggere dopo l’espulsione. C’è comunque da trarre delle indicazioni positive perché quando c’è da dare battaglia noi rispondiamo presente. È stata una partita di sacrificio da parte dell’intera squadra. Usciamo con un punto e con la consapevolezza che al momento di tirarsi su le maniche la SPAL non ha problemi a farlo”.



Leaderboard Derby 2019