Indiscrezioni provenienti da Verona dicono che oggi potrebbe essere il giorno del “sì” di Filippo Costa alla SPAL. Il giovane esterno sinistro del Chievo (classe 1995) è l’opzione privilegiata per la sostituzione di Beghetto e sembra pronto a scendere di categoria per trovare spazio. Sul tavolo del Chievo ci sono diverse proposte (Spezia, Entella, Benevento, Perugia), ma la SPAL sembra essere in vantaggio. Determinante, a quanto pare, il gioco d’anticipo del dg Vagnati che si è mosso per tempo con un blitz tra Natale e Capodanno. Se il giocatore dovesse effettivamente dare il via libera al suo trasferimento a Ferrara (in prestito con diritto di riscatto) cadrebbero automaticamente le tante ipotesi circolate negli ultimi giorni, da Brivio del Genoa (che vorrebbe rimanere in serie A) a D’Elia del Vicenza (che i biancorossi non cedono affatto volentieri).

Costa, originario di Noventa Vicentina, ha fatto tutta la trafila delle giovanili nel Chievo Verona fino al debutto in prima squadra nella scorsa stagione, il 3 febbraio 2016 al “Meazza” contro l’Inter. Nell’annata 2015-2016, dopo sei mesi di prestito infruttuoso al Bournemouth in Inghilterra, ha messo insieme 6 apparizioni in serie A per un totale di 128 minuti di gioco. Nella stagione 2014-2015 invece ha disputato l’intero campionato di Lega Pro con la maglia del Pisa, giocando 29 volte (26 in campionato, 3 in coppa) di cui 28 da titolare. Nel suo curriculum c’è anche un titolo di campione d’Italia Primavera conquistato con il Chievo nel 2014.

foto di copertina da bournemouth.co.uk



Leaderboard Derby 2019
Grafema