Dopo le cessioni di Cerri e Grassi la SPAL si trova nella curiosa condizione di avere a disposizione le maglie numero 9 e 10, un tempo dotate di un certo valore simbolico. Allo stato attuale questo significa (soprattutto) che la società è alla ricerca almeno di un attaccante con cui completare il reparto avanzato visto che a disposizione di Semplici ci sono solo tre elementi arruolabili. Difficile infatti che il nuovo arrivo Costantini possa essere gettato immediatamente nella mischia dopo l’arrivo dalla serie D.

Per rimpiazzare Cerri pare proprio che la prima scelta sia Sergio Floccari del Bologna. Il centravanti calabrese, classe 1981, è al centro delle attenzioni di diverse società di serie B e nella giornata di mercoledì il suo agente Claudio Vigorelli ha indicato espressamente il Bari come la favorita per il suo ingaggio: “Al momento la soluzione più probabile è il Bari. E’ stata presentata un’offerta e lui prenderà presto una decisione, al massimo all’inizio della prossima settimana”. Nonostante questo la SPAL è da considerare in corsa in virtù di un rilancio, convinto, nella giornata di giovedì. L’età del giocatore potrebbe far alzare un sopracciglio (Floccari ha compiuto 35 anni lo scorso 12 novembre), ma sembra che in via Copparo abbiano ricevuto solide referenze sia sulle condizioni fisiche, sia sulle motivazioni del nativo di Vibo Valentia. D’altra parte nell’ultimo decennio Floccari ha giocato esclusivamente in serie A con le maglie di Messina, Atalanta, Genoa, Lazio, Parma e Sassuolo. In questa stagione sta trovando poco spazio nel Bologna, conta infatti solo cinque apparizioni di cui tre da titolare.

Quello di Floccari non è comunque l’unico nome che circola. Si è parlato di Andrea Catellani (già cercato a lungo in estate), ma l’attaccante – oggi a Carpi, ma di proprietà dello Spezia – sembra essere cercato anche dal Frosinone. Non è detto comunque che lasci la corte di mister Castori, malgrado un impiego discontinuo. Anche la posizione di Simone Ganz è da definire, ma ci sono forti probabilità che l’attaccante (di proprietà della Juventus) rimanga all’Hellas Verona malgrado le attenzioni di mezza serie B (Novara, Entella, Pisa) e non solo (l’Empoli avrebbe fatto un sondaggio). Qualche spiffero ha riguardato anche Francesco Forte, attuale capocannoniere del girone A di Lega Pro con la Lucchese con 15 gol in 21 partite. L’attaccante classe 1993 è di proprietà dell’Inter, ma da quanto è stato possibile appurare sembra determinato a concludere la stagione con la maglia rossonera. Le piste che portano a Trotta (Crotone via Sassuolo) e Iemmello (Sassuolo) sono allo stato attuale impraticabili, visto che entrambi hanno già giocato per due squadre diverse all’interno di questa stagione.



Leaderboard Derby 2019
leaderboard myes
Leaderboard Global