Le ultime dichiarazioni di Davide Vagnati sulla questione stadio hanno ridato vigore a un dibattito pubblico che ormai va avanti da mesi. Di parole ne sono state dette molte (le riassumiamo in coda), talvolta anche contraddittorie, ma è normale se si considera la complessità della materia. Non solo vanno fatti coincidere diversi interessi (della SPAL, dell’amministrazione comunale, delle autorità di pubblica sicurezza, dei tifosi ma anche del resto della comunità), ma anche messi sul tavolo tutti gli ostacoli legati agli aspetti burocratici ed economici. Non sorprende quindi che il processo possa essere lungo, né che i piani possano cambiare in corsa. Allo stato attuale alcune indiscrezioni suggeriscono che i fondi che si pensava potessero essere garantiti dal fondo Invimit siano in dubbio, anche se non è ben chiaro se si tratti di un problema di tempi o di effettiva disponibilità per il progetto del Paolo Mazza. Considerato che il loro ammontare era stato stimato tra i sei e i nove milioni di euro, si fa presto a capire quanto tale particolare sia in grado di condizionare lo scenario. Alla luce di un simile sviluppo, è possibile che SPAL e amministrazione comunale abbiano convenuto sulla necessità di optare per un intervento in grado di coniugare le esigenze di bilancio e il raggiungimento dei due obiettivi minimi: l’aumento di capienza (almeno fino a 12mila) e l’immediata fruibilità per la prima del campionato 2017-2018, senza quindi un trasloco che si sarebbe reso necessario in caso di interventi particolarmente corposi.

Martedì, in seguito a una riunione sul tema, l’assessore ai lavori pubblici Aldo Modonesi ha ribadito che presto verranno svelate le idee condivise tra SPAL e amministrazione.

STADIO, LA CRONISTORIA ESSENZIALE DELLE DICHIARAZIONI
(dalla più recente alla più datata, link dettagliato facendo clic sulla data)
* Merli, 30 gennaio 2017: “Si lavora su più strade, entro febbraio sveleremo i progetti”
* Modonesi, 13 dicembre 2016: “Due ipotesi: 12 mila o 16 mila posti interamente coperti”
* Modonesi, 28 novembre 2016: “Curva Est in muratura e gradinata nuova”
* Modonesi, 22 novembre 2016: “Fondi Invimit per finanziare i lavori”
* S. Colombarini, 16 novembre 2016: “Obiettivo base portare la capienza a 10mila”
* Mattioli, 8 novembre 2016: “Idea gradinata nuova e curva Est”
* Il progetto datato aprile 2016: “Entro 2017/2018 stadio da 12mila posti”.



Leaderboard Derby 2019