“Grandi insieme”, con queste parole il Kleb Basket Ferrara ha aperto definitivamente il sipario sulla stagione 2017/2018, presentando ai tifosi le varie possibilità per confermare la propria fedeltà e sottoscrivere un abbonamento, impegnando due sabati al mese a sostenere i giocatori tra le mura del Palasport. Motivo di attesa era anche il video promozionale, realizzato dall’agenzia Innova Media e presentato da Gianluca Antonelli, amministratore della società attiva nel settore della comunicazione.


In seguito alla proiezione del filmato introduttivo, girato nel cortile del Castello Estense con la partecipazione dei ragazzi della Vis e del Palio di Ferrara, ha preso la parola il direttore marketing Roberto Tezzon, per annunciare qualche modifica al calendario pubblicato negli ultimi giorni: “In questi giorni abbiamo deciso di apportare alcune modifiche al calendario, non è stato semplice elaborarlo tenendo conto dei consigli dati dai nostri tifosi e delle altre realtà sportive in città. Ci saranno sette partite alla domenica, ore 18 (probabilmente le gare contro Treviso, Trieste, Orzinuovi, Imola, Mantova, Forlì e Verona, ndr.) e le rimanenti al sabato sera, tenendo conto che due di queste partite al sabato erano imposte dalla Lega. Abbiamo cercato di ascoltare la voce di tutti i tifosi e di stilare un calendario vantaggioso per tutti.”

E’ toccato invece al vicepresidente Marco Cocchi il compito di descrivere i nuovi settori in cui saranno divisi gli spalti del Palasport e i relativi prezzi (che si possono trovare in dettaglio a questo link), prima di commentare in modo più generale le aspettative della società: “Abbiamo cercato di realizzare una campagna abbonamenti che possa andare incontro ai giovani e a chi viene al palazzetto con tutta la famiglia. Potrebbero ricomparire durante l’anno le tribune NBA a bordo campo, ma non le destineremo agli abbonamenti perché non siamo ancora sicuri dell’effettiva possibilità di rendere disponibile il settore. C’è stato un incremento dei prezzi rispetto alla passata stagione, perché riteniamo giusto che la città dia il proprio contributo al progetto, inoltre riteniamo che questi incrementi non siano particolarmente corposi. Chi deciderà di sottoscrivere l’abbonamento avrà un risparmio pari al costo del biglietto di 3.5/5 partite, a seconda del settore. Le persone disabili che hanno interesse a venire a vedere le partite pagheranno la stessa cifra che chiediamo a tutti gli altri tifosi, mentre il loro eventuale accompagnatore avrà l’ingresso gratuito. Siamo esseri umani, abbiamo fatto tesoro delle precedenti esperienze e cercato di fare del nostro meglio, la palla ora passa al pubblico, speriamo che colga con entusiasmo il nostro sforzo e sia in grado di ripagarlo. A livello numerico è difficile fare una stima, a causa della concorrenza molto importante della Spal, però probabilmente chi ha fatto l’abbonamento per andare a vedere il calcio ha fatto i propri calcoli e potrebbe farlo anche per la pallacanestro. I numeri dell’anno scorso rappresenterebbero una campagna abbonamenti totalmente insoddisfacente per noi, riteniamo che il risultato debba essere ben più importante, anche perchè sembra che il feeling tra società, tifosi e città sia pieno. Abbiamo cercato di andare incontro alle richieste dei tifosi e il roster allestito è di indubbio valore, una risposta diversa della città vorrebbe significare che c’è un problema di fondo, più grave di quello che potrebbe derivare da una promessa non rispettata dalla parte della società. Ci aspettiamo che chi ha dimostrato a parole il proprio attaccamento alla società lo dimostri anche con i fatti. ”

Campagna abbonamenti Kleb Basket Ferrara 2017-2018 by LoSpallino.com on Scribd

Nel frattempo gli staff tecnici del Kleb e dell’Andrea Costa Imola hanno deciso di cancellare l’amichevole inizialmente prevista per martedì 5 Settembre al Palasport. Il prossimo appuntamento sarà l’8 Settembre, ore 20, contro Agrigento, sempre sul parquet della Bondi.



Leaderboard Derby 2019