Dopo la delusione vissuta domenica scorsa nel match contro la Gibam Fano, per la Krifi è tempo di voltare immediatamente pagina. A due giorni dall’esordio casalingo contro la Bontempi Casa Ancona i ferraresi sono chiamati ad ottenere la prima vittoria, che sarà fondamentale per la classifica e per il morale. Coach Martinelli ci ha spiegato cosa non ha funzionato domenica scorsa e cosa andrà migliorato in vista della seconda giornata di campionato: “Quando siamo rientrati in palestra abbiamo dovuto smaltire una delusione, perché nonostante alcuni nostri errori in battuta, non abbiamo giocato male. Perdere ovviamente non fa mai piacere, specialmente se si tratta della prima partita di campionato. E’ normale che ci sia voglia di riscatto”. Gli errori in battuta hanno pesato molto sul bilancio della partita: “Qualche pallone è finito fuori campo perché i ragazzi hanno forzato il colpo battendo in salto e questo è normale in ogni incontro. Altre volte invece gli errori non sono stati giustificabili, perché ci hanno solamente penalizzato. Se segni giocando bene a muro ed in difesa, non puoi annullare gli sforzi fatti sbagliando la battuta successiva. In alcuni casi non bisogna prendersi troppi rischi e noi in questo domenica scorsa abbiamo esagerato. Probabilmente il nervosismo creato dalla loro rimonta ha fatto si che i ragazzi volessero risolvere tutto con la battuta”.

Sulle spalle della 4 Torri grava un peso non indifferente: non si tratta solamente di riscattare la sconfitta subita, ma anche di tornare a vincere per ottenere tre punti che sono già fondamentali. Se è vero che l’obiettivo della società è quello di migliorare le prestazioni dell’anno scorso, piazzarsi subito ai piani alti della classifica è più che mai vitale per lanciare un segnale ai propri avversari, prima tra tutti Ancona: “La Bontempi è una squadra fastidiosa. Ho visto i filmati della vittoria contro Perugia, ha sbagliato poco. Allo stesso modo dovremo fare noi: ridurre a zero gli errori”. Coach Martinelli ha poi analizzato nel dettaglio i rischi e le opportunità di questa nuova avversaria da battere: “Non ci troveremo di fronte ad un gioco particolarmente veloce, ma avremo come avversario un opposto che ha grandi potenzialità e che durante lo scorso week end è stato molto efficiente in attacco. Dovremo contrastarlo senza perdere d’occhio il gioco d’insieme degli avversari, che sembrano tutti abbastanza alti, quindi pericolosi a muro. Quando Perugia ha ridotto i suoi errori, anche Ancona ha calato le sue prestazioni. Questo ci dice che dovremo fare fin da subito una discreta pressione in battuta, per costringerli a giocare senza usare la fantasia”. L’appuntamento con i granata è fissato per sabato pomeriggio alle ore 18 al palasport: con il favore del campo di casa, a Ferrara non resta che dare un primo importante segnale alle avversarie del proprio girone.



Leaderboard Derby 2019