Il match winner Luca Rizzo e Bartosz Salamon sono stati i due protagonisti biancazzurri di Atalanta-SPAL a presentarsi davanti alla stampa ferrarese per analizzare a caldo la partita. I due giocatori palesano un po’ amarezza per non essere riusciti a fare bottino pieno, ma sono soddisfatti del buon momento che sta vivendo la SPAL.

LUCA RIZZO
“Ci sto prendendo gusto (ride). Sono felice di aver segnato già due gol, ma soprattutto sono contento che quello di oggi sia servito per la squadra e per il risultato. Abbiamo giocato una grande partita, contro un’Atalanta in salute, un’avversaria con grande gamba, che forse ha risentito anche di un po’ di stanchezza per l’impegno in Europa League. È un peccato non essere riusciti a fare i tre punti perché le occasioni per andare in vantaggio le abbiamo avute, ma siamo stati sfortunati. Il palo di Mirco poi è stato clamoroso, ma lui mi aveva già avvertito che anche lo scorso anno ne ha timbrato parecchi. Penso che la SPAL abbia dimostrato un bel temperamento e, dalla partita col Genoa, una forte mentalità. Stiamo lavorando bene, in allenamento diamo il massimo, ora pensiamo a ricaricare le pile, mantenendo la concentrazione sul nostro obiettivo”.

BARTOSZ SALAMON
“Abbiamo giocato una bella partita, già nel primo tempo ci siamo messi bene in campo. L’unico neo è stato quel gol preso su calcio d’angolo, dobbiamo stare più attenti in queste situazioni, ma il bilancio è positivo e un punto conquistato su questo campo è prezioso. L’Atalanta è una grande squadra, con giocatori come Gomez che possono mettere in difficoltà qualsiasi avversario, ma possiamo essere soddisfatti perché oggi la SPAL ha sofferto davvero poco. Stiamo vivendo un buon momento, siamo convinti dei nostri mezzi e del lavoro del mister, di lui ci fidiamo ciecamente e seguiamo tutti i suoi consigli alla lettera. Dalla partita con il Genoa sapevamo che non sarebbero stati ammessi altri errori e abbiamo risposto bene sul campo, dimostrando attenzione e chiudendoci meglio. I risultati raccolti in queste ultime gare sono buoni, ma noi dobbiamo continuare a lavorare con concentrazione e serietà”.



Leaderboard Derby 2019