La Bondi offre l’ennesima prestazione sconcertante lontano dalle mura amiche del Palasport di Ferrara e nonostante un ottimo primo tempo chiuso avanti 46-44, la squadra di coach Martelossi viene travolta 100-76 dalla Poderosa Montegranaro. Un secondo tempo da brividi per il Kleb, molle in difesa e disunito in attacco, che ha permesso ai marchigiani di portare a casa i due punti in maniera agevole. Per Ferrara è la seconda sconfitta consecutiva dopo quella maturata all’overtime sette giorni fa contro Piacenza.

Ferrara parte bene in difesa e Montegranaro impiega due minuti e mezzo per trovare la via della retina: il Kleb si sblocca invece con due canestri in fila di Hall. In generale le polveri sono bagnate da ambo le parti, ma Ferrara prova l’allungo sul +6 con il volo sopra al ferro di capitan Cortese. I primi 5 minuti del Kleb sono incoraggianti soprattutto in difesa, così come quelli di Mike Hall, che spara la sua seconda tripla di giornata. L’attacco ferrarese ha più ritmo e si iscrive al tabellino anche Fantoni con un canestro e tiro libero che porta la Bondi sul massimo vantaggio (9-17). La truppa di coach Martelossi ha approcciato la gara con più energia, ma la Poderosa prova a rientrare sfruttando la vena realizzativa di Corbett e la fisicità di Powell. Ferrara può contare invece su un Hall in grande spolvero, forse toccato dalle critiche di sette giorni fa, e chiude il primo quarto sul +8 (20-28).

Corbett è “on fire” e con una tripla da 8 metri apre il secondo quarto. Ferrara si lamenta di alcune decisioni discutibili della terna arbitrale, spende il bonus falli già un minuto e mezzo dopo l’inizio del secondo parziale e la Poderosa rientra sul -2 (27-29). Il Kleb si appoggia su Rush, che ne mette quattro consecutivi, ma i direttori di gara sembrano voler far rientrare Montegranaro a tutti i costi: al 15′ il primo vantaggio marchigiano sul 34-33 dopo un fallo tecnico fischiato alla panchina estense. Nel complesso la squadra di Ceccarelli ha alzato il livello del proprio gioco, ma la Bondi non ci sta e reagisce con un azione potenziale da tre punti di Fantoni che riporta avanti i suoi. Ferrara ha assorbito il colpo e riprende a giocare come sa fare, affidandosi all’ottimo momento del proprio pivot titolare. Ora la partita viaggia sul filo dell’equilibrio, il Kleb chiude avanti di due un buon primo tempo ma deve già fare i conti con i tre falli di Moreno e Cortese.

Nella ripresa parte decisamente meglio Montegranaro, che piazza subito un parziale di 8-0 che costringe Martelossi a chiamare timeout. Si sblocca finalmente capitan Cortese con la tripla che vale il -3, ma la difesa della Bondi è molle rispetto a quella dei primi 20 minuti e persino Zucca ne approfitta. Amoroso in allontanamento piazza il massimo vantaggio marchigiano sul 57-49, con Ferrara che fa una fatica enorme a ritrovare fluidità in fase offensiva e solamente un libero di Fantoni muove il tabellino. Al Kleb manca un riferimento, Hall non è lo stesso del primo tempo e la Poderosa ha vita facile sotto canestro: al 25′ massimo vantaggio sul +11. Venuto non ci sta e piazza la bomba del -10 dopo che Amoroso ha portato a scuola Molinaro sotto le plance. Ma è un momento difficilissimo per il Kleb, sovrastato in tutto e per tutto. Coach Martelossi non riesce a trovare le contromisure giuste per fermare le bocche da fuoco marchigiane, ed ora anche l’attacco ferrarese si affida solo a soluzioni individuali. La Poderosa è clamorosamente in fiducia, Amoroso fa canestro da tutte le parti, Corbett non è da meno. La Bondi esce mentalmente dalla partita e il terzo quarto è una “caporetto” per il Kleb, surclassato 33-14 e sotto di 17 punti.

L’ultimo parziale è una marcia funebre annunciata: Ferrara ha ormai tirato i remi in barca, mentre Montegranaro continua a segnare senza fatica, facilitata anche dall’atteggiamento remissivo degli ospiti. Nel naufragio generale si salva solo Fantoni, l’ultimo a mollare, mentre Hall, dopo un ottimo primo quarto, è letteralmente sparito dal match. Gli ultimi minuti sono buoni solo per le statistiche e premiano Montegranaro, che ribalta persino la differenza canestri favorevole alla Bondi dopo la sfida dell’andata. Della trasferta nelle Marche resta solamente una prestazione horror, e il centone raggiunto nel finale dalla squadra di Ceccarelli rende ancor più amara la sconfitta in diretta tv nazionale.

XL EXTRALIGHT MONTEGRANARO – KLEB BONDI FERRARA 100-76
Parziali: 20-28; 44-46; 77-60.

Poderosa Montegranaro: Rivali 2, Corbett 25, Gueye 5, Amoroso 18, Powell 18. Campogrande 16, Maspero 2, Treier 1, Zucca 13, Altavilla, Scocco ne, Angellotti ne. All.: Ceccarelli

Kleb Basket Ferrara: Venuto 5, Moreno 6, Cortese 11, Hall 17, Fantoni 25. Molinaro 3, Panni, Rush 9, Carella ne, Drigo ne, Mancini ne. All.: Martelossi

 



Leaderboard Derby 2019