La corsa della Bondi Ferrara verso i playoff si complica con la battuta d’arresto al Pala Norda di Bergamo. I padroni di casa hanno confermato il loro eccellente stato di forma, cogliendo la quinta vittoria consecutiva. Passo indietro dei ragazzi di coach Bonacina, che già avevano fatto intravedere segnali di sbandamento nella gara interna poi vinta con Roseto, e che oggi hanno dovuto sempre inseguire. Il Kleb paga la giornata no di Hall e le difficoltà al tiro di capitan Cortese: si complica così la corsa alla post season, vista anche la contemporanea vittoria di Ravenna a Mantova.

Inizio shock per il Kleb, Bergamo sull’onda dell’entusiasmo piazza subito un parziale di 8-0 che costringe coach Bonacina a chiamare il primo timeout di giornata dopo soli due minuti dall’inizio del match. Ferrara allora prova a scrollarsi di dosso il torpore dei primi istanti di gioco e trascinata dai punti di Cortese e Fantoni torna a distanza di sicurezza (19-16). La sfortuna però attanaglia gli estensi che sul finire del quarto vedono uscire la propria coppia di americani per due infortuni: senza Hall e Rush la Bondi al primo intervallo è comunque nella scia di Bergamo (21-19).
Ferrara trova il primo vantaggio di serata ad inizio secondo quarto grazie alla tripla frontale di Molinaro (25-27), e tira pure un sospiro di sollievo dopo i che i suoi due USA tornano sul parquet: si viaggia sul filo dell’equilibrio, al 15′ il punteggio è in perfetta parità a quota 33. Il Kleb trova buone cose da Molinaro, mentre Hall fatica ad imporsi: dall’altra parte i lombardi sfruttano la buona vena di Sergio e la fisicità di Hollis. Un appoggio di Fattori chiude i primi venti minuti di gioco, con Bergamo a condurre 41-37.

La Bondi non rientra in campo con il piglio giusto e i padroni di casa ne approfittano allungando addirittura fino al +14 del 24′ (54-40), trascinati da Laganà e Hollis. Bonacina decide allora di chiamare timeout per parlarci su, perché il copione del match rischia di essere lo stesso di quello delle prime trasferte dell’anno. Bergamo ha già quattro giocatori in doppia cifra, mentre il Kleb non riesce a trovare da Hall il solito contributo. Il terzo quarto estense è una Caporetto e gli orobici volano sul +19 grazie alla tripla di Cazzolato e al canestro di Fattori (61-42). Nonostante tutto, la Bondi trova ottime soluzioni offensive, ma è in difesa che la truppa di coach Bonacina concede davvero troppo ai suoi avversari: al 30′ il tabellone recita +12 Bergamo. A Ferrara serve un’impresa, ma c’è ancora partita.
Il Kleb prova a rientrare a metà ultimo parziale, tra tante difficoltà, ma comunque ancora con la possibilità aperta di portare a casa i due punti: al 35′ Bergamo è avanti 75-64, Ferrara però spreca tante opportunità per tornare sotto la doppia cifra di svantaggio. Troppe cose vanno nel verso sbagliato, la Bondi si affida a soluzioni individuali invece che far girare il pallone e trovare tiri facili sugli scarichi: Bergamo ha allora la strada spianata per la quinta vittoria consecutiva, mentre è un passo falso che proprio non ci voleva quello degli estensi, che con questa sconfitta mettono a rischio la post season. La sfida con Jesi, in programma domenica 15 aprile alle 18 a Ferrara, varrà come un vero e proprio scontro diretto.

BB14 Bergamo Basket-Bondi Kleb Basket Ferrara 85-74 (21-19; 41-37; 67-55):

BERGAMO: Laganà 6, Solano 21, Sergio 12, Fattori 17, Hollis 14; Ferri 5, Cazzolato 6, Bozzetto 4, Bedini ne, Magni ne, Marelli ne, Crimeni ne. All. Sacco.
FERRARA: Moreno 8, Cortese 7, Rush 22, Hall 10, Fantoni 15; Panni 3, Molinaro 7, Donadoni 2, Carella ne, Drigo ne. All. Bonacina.



Leaderboard Derby 2019