Giornata di regolare lavoro oggi in via Copparo, nonostante la ricorrenza del primo maggio. La truppa di Semplici, in un clima apparentemente sereno e rilassato, si è presentata a ranghi ridotti davanti a un nutrito gruppo di tifosi e curiosi per l’unico allenamento a porte aperte della settimana. Assenti all’appello infatti, oltre al lungodegente Borriello, Lazzari (che potrebbe anche aver chiuso anticipatamente la stagione), Schiattarella, Viviani, Floccari e Simic. Tra i portieri, come prevedibile, non si è visto neppure Meret, per il quale si può considerare terminata l’avventura a Ferrara. Nel caso di Schiattarella e Viviani persistono i problemi riscontrati nella scorsa settimana, mentre non ci sono notizie precise su Floccari e Vaisanen.

Mentre i reduci del Bentegodi (Antenucci, Felipe, Everton, Costa, Vicari, Kurtic, Mattiello e Grassi) hanno svolto un lavoro più leggero, incentrato su corsa ed esercizi tecnici, il resto del gruppo ha effettuato la normale seduta di allenamento assieme a Esposito e Russo, due ragazzi della squadra Primavera. Sotto una fine pioggerella, la seduta pomeridiana è terminata con una partitella otto contro otto a ranghi misti su campo corto, a cui non hanno partecipato Gomis, Grassi e Antenucci e che ha visto un Pa Konate in grande spolvero, autore di due reti e numerose giocate di pregio. Chissà che lo svedese non riesca a conquistare i primi minuti in campionato dopo una stagione trascorsa interamente ai margini. Nonostante il tutto esaurito nel settore “infermeria”, la SPAL può quindi affrontare la prossima fondamentale tappa salvezza col Benevento con la certezza di avere un gruppo duttile e una serie di sostituti degni dell’impresa.



Leaderboard Derby 2019