Gli artefici numero uno del momento di grazia della SPAL sono loro: i Colombarini. Francesco e Simone sono entrambi intervenuti nel post partita, sia durante la festa, sia in zona interviste.

Francesco Colombarini: “Sono felicissimo di festeggiare la permanenza della SPAL  in serie A. È stato un percorso lungo, a volte difficile, ma abbiamo sofferto tutti insieme, ci meritiamo la serie A, voi come pubblico grandioso e noi come società. Vi aspettiamo il prossimo anno, grazie per la dedizione, l’amore e la pazienza che ci avete dato”.

Simone Colombarini: “Quando si raggiungono risultati così importanti il merito non è di una persona sola, ma c’è stato il lavoro prezioso di tutto lo staff, presidente e tutti i collaboratori. Hanno fatto un lavoro magnifico. Quando abbiamo iniziato questa avventura cinque anni fa volevamo andare lontano, ma non pensavamo di arrivare fin qui. Ci avete dato una spinta eccezionale, non avete fatto mai mancare il vostro sostegno. Grazie ancora, sosteneteci noi ci metteremo tutto l’impegno possibile per continuare a vivere il sogno. […] Abbiamo fatto un gran girone di ritorno. Credevo nelle nostre qualità,  ma c’è stata una svolta quando siamo diventati più concreti. C’è voluto del tempo per ambientarci i  serie A un ambiente nuovo per tutti dalla società ai giocatori. Oggi non ho pensato alla partita di Napoli sapevo che i  nostri giocatori davanti al nostro pubblico avrebbero centrato il risultato. Il futuro? L’urgenza è iniziare i lavori dello stadio. Semplici? Il mister ha ancora un anno di contratto. Lo staff tecnico per ora è riconfermato, poi valuteremo più avanti se c’è la volontà da ambo le parti di prolungare ulteriormente il rapporto. Per ora Semplici sulla panchina della SPAL  non è nemmeno da discutere. Poi penseremo anche a rafforzare la rosa per centrare nuovamente la salvezza. É un orgoglio vedere la città che gioisce e che non  ha mollato nei momenti difficili capendo i nostri sforzi”.



Leaderboard Derby 2019