Un’altra chiave di lettura sulla prestazione della SPAL contro l’Inter viene offerta da Felipe, uno tra i migliori in campo nell’undici di Semplici: “C’è un po’ di amaro in bocca: abbiamo giocato con grande convinzione in tutti i settori e quando perdi così fa veramente male. La cosa importante, comunque, è che cerchiamo sempre di giocare: palla a terra, da dietro, prendendo qualche rischio, ma è giusto così perché in questo modo si dà sicurezza alla squadra. Quello che abbiamo creato, l’abbiamo creato proprio in questo modo: mai una palla buttata lunga o giocate del singolo. Questo è un fattore molto importante che ci fa ben sperare. Il secondo gol era evitabile? Tutti i gol sono evitabili, anche il primo lo era. Ci sono stati sbagli e contro giocatori di questo livello basta poco, sono campioni, pertanto dobbiamo stare più attenti. Sul secondo gol probabilmente c’è stata una lettura sbagliata, un malinteso di reparto, poi per la disamina finale bisognerà sentire il mister. Io so solo che meritavamo di vincere, la prestazione c’è stata, la cattiveria anche, e i giocatori che non hanno sempre giocato in questa stagione hanno dimostrato di essere anche loro potenziali titolari. Purtroppo io la prossima partita sarò squalificato, ma il gioco aggressivo che ci chiede il mister ci porta ad avere qualche ammonizione in più. L’importante è la squadra”.



Leaderboard Derby 2019