Sì, è già ora di censire tutti i nomi accostati alla SPAL: il contatore di gennaio è già a quota 11

Siamo appena metà novembre, eppure si parla già di mercato come se dovesse iniziare dopodomani. Invece la sessione invernale è in programma dal 3 al 18 gennaio, quindi non proprio dietro l’angolo. Che ds e procuratori siano già in moto è un dato di fatto, ma fa quantomeno sorridere che ad ogni pausa ricomincino a fioccare i nomi. Per non farci trovare impreparati, iniziamo già adesso il censimento dei giocatori che verranno accostati ai biancazzurri come ormai facciamo da tre anni a questa parte. Al termine della sessione invernale 2018 furono 54 i nomi spuntati tra testate specializzate, blog, quotidiani e programmi televisivi/radiofonici. Nel corso dell’estate invece siamo arrivati 138, con 15 arrivi effettivi.

Da questa edizione della raccolta vogliamo fare ancora di più: censire anche le notizie delle presunte operazioni in uscita, per fornire un quadro ancora più completo della situazione.

ENTRATA – DAL 1° NOVEMBRE 2018
1 – Simone Edera (att, 1997, Torino)
2 – Lyanco (dif, 1997, Torino)
3 – Cyril Thereau (att, 1983, Fiorentina)
4 – Mattia Destro (att, 1991, Bologna)
5 – Andrea Rispoli (est, 1988, Palermo)
6  – José Machin (cen, 1996, Pescara)
7 – Janos Hegedus (dif, 1996, Puskas Akademia)
8 – Gaetano Castrovilli (cen, 1997, Cremonese via Fiorentina)
9 – Konstantinos Fortounis (cen, 1992, Olympiacos)
10 – Dusan Basta (est, 1984, Lazio)
11 – Hervin Ongenda (att, 1995, FC Botosani)

USCITA
Lazzari: Napoli; Torino; Lazio; Roma; Inter
Antenucci: Fiorentina;
Paloschi: Bologna; Fiorentina
Vicari: Newcastle; Torino
Costa: Pescara
Floccari: Livorno
Everton Luiz: ?

Lo spiegone aggiuntivo: Come si regola LoSpallino.com con le notizie di calciomercato

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0