Il patron promuove la sua SPAL: Prestazione superiore alle aspettative, ora testa all’Empoli

Com’era prevedibile la SPAL ha potuto poco contro una Juventus quasi imbattibile. Nel post partita dello Stadium il patron Francesco Colombarini ha commentato senza fare drammi la sconfitta dei biancazzurri: “Perdere questa partita era stato messo in preventivo, senza dubbio. Si sapeva che portare via da qua un punto sarebbe stato molto difficile, anche se devo dire che la SPAL merita comunque dei complimenti, avendo giocato al di sopra di quello che mi aspettavo. Non sono arrabbiato per l’ennesimo gol preso da calcio piazzato, dobbiamo ammettere che eravamo di fronte alla Juventus, uno dei club più forti al mondo ed era obbiettivamente difficile fare di più. La SPAL si è difesa con onore e francamente il primo tempo è stato molto buono, ma quando hai contro Cristiano Ronaldo che scappa come un fulmine diventa abbastanza complicato. Adesso arrivano le partite in cui bisognerà sicuramente portare a casa dei punti, la sfida di oggi pomeriggio tra Udinese e Roma insegna che lì dietro non possiamo assolutamente cullarci sulla nostra posizione. Non c’è bisogno di essere preoccupati, la classifica dice che siamo sopra le ultime tre e se la SPAL gioca come ha giocato oggi non dovrebbe esserci nessun problema a salvarsi, poi chiaro che non vinceremo il campionato. Torniamo da Torino sereni, consapevoli di aver visto una buona squadra in campo anche se è mancata la realizzazione, ma d’altronde la difesa della Juve è senza dubbio la migliore in circolazione. Restiamo tranquilli e indirizziamo subito la testa alla sfida di settimana prossima contro l’Empoli. La salvezza passerà da lì”.

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0