Parola ai giocatori, Bonifazi: Segnali incoraggianti, ma valori troppo diversi in campo

Al termine della partita dell’Allianz Stadium che ha visto i padroni di casa della Juventus imporsi per due reti a zero a danni di una SPAL  comunque propositiva, hanno parlato due biancazzurri protagonisti sul campo dei campioni d’Italia: Mattia Valoti e Kevin Bonifazi.

MATTIA VALOTI
“Dispiace per il risultato ovviamente, non fa mai piacere perdere. Però siamo comunque soddisfatti perché abbiamo fatto una grande partita contro una delle squadre più forti d’Europa e in uno stadio in cui praticamente nessuno riesce a portare via dei punti. Questa partita ci deve la consapevolezza che sappiamo fare quello che ci chiede mister Semplici durante la settimana. Per gran parte della gara siamo riusciti a tenere il pallino del gioco in mano e a esprimere quindi il nostro calcio. Usciamo dall’Allianz Stadium con un’iniezione di fiducia. Adesso sta a noi riversarla in campo già sabato prossimo contro l’Empoli. Abbiamo giocato come dovevamo fare, non c’era altro modo: se ti chiudi contro una squadra come la Juventus per forza di cose il gol primo o poi arriva, sono troppo forti. Alla fine dei conti siamo andati sotto con due episodi sfavorevoli. Peccato. Ma ci potevamo fare ben poco perché questa è una corazzata costruita per vincere la Champions League. Ci abbiamo provato e secondo me non abbiamo per nulla sfigurato al cospetto di questi campioni di caratura internazionale. Il gol su palla inattiva? Dobbiamo migliorare in situazioni del genere, senza alcun dubbio. L’abbiamo preso dopo una buona mezz’ora, dispiace perché ci ha tagliato un po’ le gambe. L’importante è non demoralizzarsi. Adesso ci aspetta un mese di fuoco, dobbiamo dare il centouno percento per cercare di mettere in cascina più punti possibili per allontanarci dalla zona rossa e lasciarci invece le nostre dirette concorrenti alla permanenza in Serie A. Devono essere pronti alla battaglia tutti e venticinque i componenti della rosa. I tifosi? Che volete che dica, sono fantastici! Sabato saranno sicuramente la nostra arma in più”.

KEVIN BONIFAZI
“Sono d’accordo sull’opinione positiva rispetto alla nostra prestazione e sicuramente ci sono stati segnali incoraggianti, poi chiaramente di mezzo ci sono maglie, giocatori, stipendi che hanno un peso, inutile negarlo. Noi siamo scesi in campo con una consapevolezza importante, dovuta alla sicurezza per le cose che avevamo provato in settimana e ci ha aiutato molto. Abbiamo dimostrato che se giochiamo come sappiamo possiamo dare del filo da torcere a chiunque. Poi ripeto, ci sono valori che esulano dal preparare la partita e dall’allenarsi bene. Secondo me gente come Cristiano Ronaldo è più infallibile su palla in movimento perché hanno una preparazione atletica, una lucidità nelle idee che va al di là degli altri giocatori, mentre sulle palle inattive dovevamo riuscire ad arginarlo perché stavamo giocando alla pari e certi errori ti abbassano l’autostima. Cos’è successo sul gol annullato alla Juventus a inizio partita? Sinceramente mi cogliete un po’ impreparato, non ricordo bene la motivazione, ero già contento del fatto che l’arbitro avesse detto non era valido. Per quanto mi riguarda sto lavorando il triplo, perché per il mio gioco è importante essere sempre sempre al cento per cento e sin da quando ero un bambino il fisico è sempre stato o un’arma in più o una spada di Damocle. Ora dobbiamo fare più punti possibili da qui a fine andata per poi poter pianificare il ritorno”.

foto: Dino Raimondi / SPAL

Attualmente LoSpallino.com raggiunge un pubblico che non è mai stato così vasto e di questo andiamo orgogliosi. Ma sfortunatamente la crescita del pubblico non va di pari passo con la raccolta pubblicitaria online. Questo ha inevitabilmente ripercussioni sulle piccole testate indipendenti come la nostra e non passa giorno senza la notizia della chiusura di realtà che operano nello stesso settore. Noi però siamo determinati a rimanere online e continuare a fornire un servizio apprezzato da tifosi e addetti ai lavori.

Convinti di potercela fare sempre e comunque con le nostre forze, non abbiamo mai chiesto un supporto alla nostra comunità di lettori, nè preso in considerazione di affidarci al modello delle sottoscrizioni o del paywall. Se per te l'informazione de LoSpallino.com ha un valore, ti chiediamo di prendere in considerazione un contributo (totalmente libero) per mantenere vitale la nostra testata e permetterle di crescere ulteriormente in termini di quantità e qualità della sua offerta editoriale.

0