Da titolare a terza scelta nel giro di un anno. Le cose per Federico Viviani sono cambiate abbastanza in fretta e il fatto che il centrocampista romano sia destinato a rimanere in panchina anche in Coppa Italia ha indotto Tuttomercatoweb a contattare il suo procuratoreGiampiero Pocetta: “Sinceramente sono rimasto sorpreso dalle dichiarazioni di Semplici, non fosse altro che per un motivo: la SPAL, una società che ha sempre agito con grande lungimiranza sul mercato, e i risultati ne testimoniano la bontà dell’operato, ha deciso di investire dieci milioni di euro per avere in rosa Viviani. Tra ingaggio e riscatto del cartellino infatti questa è la cifra che la SPAL spenderà per Federico, e non mi pare un ammontare da non prendere in considerazione. Anche perché se la società avesse voluto, avrebbe intrapreso altre strade. Sarebbe bastato non riscattarlo, visto che il riscatto non era obbligatorio ma facoltativo. Ci sta che si facciano delle valutazioni tecniche diverse, nessuno le discute, tanto meno io. Mi sembra solamente strano che all’inizio ci sia stata la volontà di tenerlo in rosa investendo molti soldi e poi all’improvviso il giocatore non è considerato. Non c’è stato alcun diverbio con Semplici. Sinceramente, pur essendo molto rispettoso dei ruoli faccio fatica oggi a trovare una spiegazione razionale a questa vicenda che, a mio parere, vede penalizzato Federico e la società stessa. Mi auguro, sinceramente, che si trovi presto per il bene di tutti una soluzione a questa vicenda surreale“.



Leaderboard Derby 2019