In campo sportivo, quella tra Ferrara e Bologna non può mai essere una sfida banale. E il derby di A2 tra Kleb e Fortitudo non fa eccezione. Davanti ad un Palasport gremito, i padroni di casa provano a partire subito con le marce alte, spinti da uno Swann da un mese a questa parte in costante stato di grazia, ma la forza della F viene presto a galla, così come la profondità della sua panchina, e al termine del primo quarto Bolgona si trova avanti di 4 lunghezze (17-21).
Lo strappo della Fortitudo arriva nel secondo quarto, quando Pini chiude in schiacciata il contropiede che vale il +10, parzialmente colmato dalla tripla di Liberati. Anche Calò toglie la virgola dal tabellino con 5 punti consecutivi, ma Bologna trova con Rosselli la bomba che vale il 29-34. Ma è con la stessa moneta che Ferrara resta in partita: tripla per Panni, tripla per Liberati, e se a metà partita la Fortitudo è avanti di 7 lo deve solamente alla bomba allo scadere di Hasbrouck: 39-46.
La ripresa si apre con il parziale di 9-2 a favore di Bologna, fermato solamente dalla tripla in transizione di Panni. In un amen, gli ospiti si ritrovano avanti di 17 lunghezze, soprattutto senza dare il minimo segno di cedimento, mentre il Kleb riceve poco e niente da Swann (8 punti totali fino a questo punto nonostante l’ottimo inizio). Così è Hall a dare la carica con un gioco da 3 punti che vale il -14 a 3′ dalla fine del terzo parziale, ma ormai la Fortitudo ha messo la freccia e non ha nessuna intenzione di alzare il piede dall’acceleratore, e all’ultima pausa il punteggio è chiaro: 54-68.
E’ un parziale aperto di 5-0 firmato interamente da Swann a tenere in piedi il Kleb, che sul -7 fissato da un’altra tripla dell’ex Treviso ci crede. Anche il pubblico entra in partita, ma 6 punti in fila di Hasbrouck portano nuovamente la bilancia a pendere dalla parte bolognese, e questa volta la fuga sembra quella decisiva. Il punto esclamativo è la schiacciata in contropiede di Rosselli a 5′ dalla fine. Il resto è ordinaria amministrazione per la Fortitudo, che resta prima senza grossi problemi, mentre il Kleb dovrà riprendere al più presto il suo cammino positivo, magari già nell’insidiosa trasferta di domenica prossima sul campo dell’Assigeco Piacenza.
Kleb Basket Ferrara – Fortitudo Bologna 75-91
parziali: 17-21; 39-46; 54-68.

Kleb Basket Ferrara: Panni 9, Swann 27, Calò 5, Hall 13, Fantoni 15. Conti, Molinaro, Mazzoleni, Barbon, Mazzotti, De Zardo, Liberati 6. All.: Bonacina
Fortitudo Bologna: Hasbrouck 23, Fantinelli 12, Rosselli 16, Leunen 7, Pini 17. Venuto, Cinciarini 10, Prunotto, Benevelli 2, Sgorbati, Mancinelli. All.: Martino



Leaderboard Derby 2019