Anche Tommaso Costantini saluta Ferrara con la risoluzione del suo contratto. Tranquilli, se il nome vi dice nulla il problema non siete voi. Si tratta di un giocatore (classe 1996) che la SPAL aveva ancora sotto contratto fino al giugno 2019, ma che non rientrava più nei piani della società.

Costantini venne prelevato esattamente due anni fa dal Mezzolara, squadra con la quale si era messo in evidenza segnando 4 gol in 15 apparizioni nel campionato di serie D. Trascorse il girone di ritorno della stagione 2016-2017 alle dipendenze di Semplici, facendo qualche sporadica apparizione nella squadra Primavera. Nella scorsa stagione era stato prestato alla Juve Stabia e al Ravenna in serie C: in entrambe le squadre non ha trovato spazio, collezionando appena 12 apparizioni in totale.

A breve è attesa anche la risoluzione del contratto di Jacopo Murano, lo sfortunato attaccante classe 1991 che in estate era stato bloccato da problemi di natura cardiaca. Sulla sua situazione la SPAL ha fatto calare il silenzio, ma la sostanziale assenza di notizie di mercato sul suo conto lascia presupporre che l’idoneità medica per tornare in campo non sia mai arrivata. Interpellato sull’argomento, il suo procuratore ha preferito non rilasciare alcuna dichiarazione.

Nella scorsa stagione Murano aveva segnato 13 gol in 36 presenze col Trapani (serie C), tanto da essere cercato da svariate squadre della terza serie. Il Catanzaro in particolare sembrava vicinissimo al suo ingaggio in prestito. Tuttavia i problemi riscontrati dallo staff medico gli hanno imposto una pausa forzata. La SPAL lo aveva prelevato dal Savona nell’estate 2017 dopo una stagione da 26 gol in serie D col Savona.



Leaderboard Derby 2019