Il turno infrasettimanale contro Montegranaro vale l’esordio di coach Leka sulla panchina del Kleb nel tentativo di risalire una classifica mortifera che vede Ferrara da sola all’ultimo posto con 10 punti. Inizio timido da ambo le parti, la Bondi sente l’importanza della partita e sporca da subito le sue percentuali: Montegranaro allunga sul +5, fino a quando il Kleb comincia a cavalcare capitan Fantoni sotto le plance, tornando immediatamente in scia. Un canestro dalla spazzatura di Calò regala il +3 (22-19) di fine quarto.

La Poderosa però non ci sta e da grande squadra qual è torna avanti in un amen, trascinata dal talento di Corbett e Simmons. In casa estense si accende invece Campbell, prima con un cesto da dentro l’area, poi con due triple in fila. Nel complesso il Kleb tiene bene il campo, e i marchigiani non riescono mai a prendere il largo, nonostante l’evidente differenza qualitativa tra i due roster: una preghiera di Ganeto sulla sirena, aiutata dal tabellone, manda la Bondi negli spogliatoi sotto solo di due lunghezze (42-44).

L’equilibrio regna anche nel terzo parziale, simile più ad una gara di triple piuttosto che ad una partita di basket vera e propria. Ferrara si affida a un Campbell “on fire”, che spalle a canestro fa pentole e coperchi, ma la Poderosa mette in mostra tutta la sua artiglieria, rispondendo colpo su colpo. Il Kleb rimane a contatto con 10′ da giocare, 68-72.

Montegranaro prova l’ennesimo allungo negli ultimi minuti di gara, ma stasera la Bondi non molla proprio mai: la scossa derivata dall’esonero di Bonacina evidentemente è servita, e i ragazzi di Leka gettano il cuore oltre l’ostacolo, trascinando i marchigiani all’overtime sull’85 pari grazie ad un canestro di Swann. A questo punto l’inerzia sembrerebbe essere dalla parte del Kleb, ma la Poderosa è seconda in classifica non per caso e non si scompone: Corbett e Amoroso (tenuto letteralmente a bada da Campbell fino a questo momento) sono glaciali quando la palla scotta, mentre a Ferrara non basta un commovente Campbell da 29 punti. Alla fine la spuntano i marchigiani 95-99, ma la prima di coach Leka sulla panchina della Bondi è comunque da incorniciare.

Il tabellino di Bondi Kleb Basket Ferrara-Poderosa Montegranaro 95-99 d.t.s. (22-19; 42-44; 68-72; 85-85):

FERRARA: Panni 15, Swann 17, Ganeto 5, Molinaro 7, Fantoni 16; Campbell 29, Calò 4, Liberati 2, Barbon, Mazzoleni ne, Conti ne, Petrolati ne. All. Leka.

MONTEGRANARO: Traini 6, Corbett 27, Negri 14, Amoroso 11, Simmons 14; Palermo 8, Mastellari 14, Petrovic 2, Testa 3, Treier ne. All. Pancotto.



Leaderboard Derby 2019