Dopo un 3-0 casalingo ripartire con una vittoria non è per niente facile, soprattutto in trasferta. La Primavera della SPAL nell’anticipo del venerdì pomeriggio a Cittadella ci è riuscita, dimostrando di avere carattere e soprattutto quella mentalità “da grande” più volte sottolineata sia da Cottafava che da Grammatica. Contro i granata di mister Beghetto i biancazzurri si sono imposti per un 1-0, con la firma (per l’ottava volta in campionato) di Spina, tornato arruolabile dopo settimane in cui il suo utilizzo era stato ostacolato da convocazioni e allenamenti con la prima squadra.

Cottafava si sistema a tre in difesa con Pessot, Salvi e Farcas. Martina e Alessio si prendono le corsie, con Nikolic a supporto di Rizzo Pinna in mediana e Gibilterra e Spina con licenza di creare ai lati di Babbi. La gara è decisa da un gol di Spina in avvio. L’azione nasce da Pessot e si sviluppa sulla corsia di destra, con Alessio che serve un bel pallone al trequartista di Mileto, altrettanto bravo ad angolare un tiro che s’insacca alle spalle di Bigaj. La SPAL controlla il primo tempo senza apprensioni, palleggiando molto bene e divorandosi un paio di occasioni da gol, la più nitida con Alessio che centra la traversa alla mezz’ora.
Copione che si ripete nei secondi quarantacinque minuti. Il Cittadella impensierisce Fallani solo con una conclusione di Pasha, sventata dal numero uno biancazzurro.
Nulla di più, salvo un finale un po’ più acceso dalla voglia di pareggiarla dei veneti, che si buttano in avanti a testa bassa, approfittando del fatto che gli ospiti non siano riusciti a portarsi a due lunghezze di vantaggio. Ma la rete del pareggio non arriva.

A fine partita il direttore sportivo Grammatica commenta così la vittoria numero dieci in campionato: “Siamo molto contenti perché abbiamo ritrovato quel modo di giocare che avevamo prima della sosta natalizia e che nelle ultime settimane non eravamo riusciti a riproporre. Si è rivista la nostra identità, grazie anche al ritorno di ragazzi come Spina e Cuellar. Siamo riusciti a recuperare qualche giocatore e questo ci ha permesso finalmente di allenarci meglio anche in settimana, nonostante ci siano ancora ben cinque ragazzi indisponibili. La gara oggi è stata in controllo, l’unica pecca è quella di non aver concretizzato diverse occasioni per chiuderla prima. Dovremmo diventare più cinici sotto questo aspetto, che sarà fondamentale nel finale di stagione. Però sono contento, oggi ci è riuscito tutto. Sorteggi del Viareggio martedì? Siamo attrezzati ma ora dobbiamo restare concentrati sul campionato perché manca più di un mese. La priorità in questo momento è recuperare tutti i nostri infortunati”.

Cittadella – SPAL 0-1 (p.t. 0-1)

Cittadella (4-3-1-2): Bigaj; Venturini, Bozzato, Tomasi, Zanella (dal 1’ s.t. Lucchini, dal 43’ s.t. Farinon); Volpato, Stefani (dal 31’ s.t. Pasinato), Rosa; Corigliano; McCutchen, Pasha. A disp: Plechero, Varotto, Pezzuti, Omoregie, Costagliola, Sguotti. All. Beghetto.

SPAL (3-4-3): Fallani; Pessot, Salvi, Farcas; Alessio, Nikolic, Rizzo Pinna (dal 46’ s.t. Milani), Martina; Spina, Babbi (dal 10’ s.t. Minaj), Gibilterra (dal 21’ s.t. Cuellar). A disp: Seri, Ielo, Biolcati, Mazzoni, Chakir, Tunjov, Campi. All. Cottafava.

Arbitro: Sig. Luciani di Roma 1 (ass.ti Somma e Spiniello).
RETI: 8’ p.t. Spina (S).
Ammoniti: nessuno.
Recuperi: 1’ p.t., 4’ s.t.



Leaderboard Derby 2019
Leaderboard Ciicai