La Sampdoria batte la SPAL 2-1 a domicilio, ma al Mazza ancora una volta è il VAR a prendersi le luci della ribalta. Che la domenica non fosse promettente per i colori biancazzurri, però, lo si era capito fin da subito, perché dopo dieci minuti Quagliarella (aiutato da un reparto difensivo in versione colabrodo) ha già segnato due volte, salendo a quota 19 reti in campionato. La squadra del rientrante Semplici ha poi provato a rimettere la gara sui binari giusti e ci sarebbe anche riuscita con l’incornata di Floccari su calcio di punizione di Kurtic: ma dopo oltre 5′ di attesa l’arbitro Pasqua, richiamato al monitor dall’addetto al VAR Manganiello, ha annullato per un fuorigioco di spalla (!) di Petagna, non si capisce bene quanto influente nello sviluppo dell’azione. Dopo il “Caso Chiesa” arriva un’altra beffa per i tifosi spallini: dopo l’episodio incriminato la Ovest smette di cantare per protesta, gli striscioni spariscono e il settore più caldo dello stadio si svuota, lasciando alla Serie A una giusta immagine di tristezza che con lo sport e il calcio che ci piace non ha nulla a che vedere. Di buono arriva il gol di Kurtic su punizione a maxi recupero inoltrato, ma il forcing finale finisce amaramente dopo l’espulsione di Cionek (fallo su Defrel lanciato in campo aperto) tra i fischi che piovono dagli spalti in direzione del direttore di gara.

SPAL-Sampdoria 1-2 (pt 0-2)

SPAL (4-4-2): Viviano; Cionek, Bonifazi, Felipe (38’st Antenucci), Fares; Valoti (34’st Jankovic), Missiroli, Schiattarella (10’st Murgia), Kurtic; Floccari, Petagna. A disp. Gomis, Fulignati, Poluzzi, Regini, Valdifiori, Vicari, Dickmann, Costa, Paloschi. All. Semplici.

SAMPDORIA (4-3-1-2): Audero; Bereszynski, Andersen, Colley, Sala; Linetty, Vieira, Praet (43’st Murru); Saponara (14’st Jankto); Gabbiadini, Quagliarella (24’st Defrel). A disp. Rafael, Belec, Sau, Tavares, Ferrari.  All. Giampaolo.

ARBITRO: Sign. Pasqua di Tivoli. ASS.TI: Santoro-Preti. IV uomo: Abbattista: VAR: Manganiello. AVAR: Lo Cicero.
MARCATORI: 4′ e 11′ Quagliarella (Sa), 47′ st Kurtic (Sp)
AMMONITI: Fares (Sp), Vieira (Sa), Linetty (Sp), Sala (Sa)
ESPULSI: 49′ s.t. Cionek per fallo da ultimo uomo (Sp)
NOTE: recupero 1°t 2′  2°t 7′. Angoli: 5-4.

1° tempo

2′ Punizione di Kurtic, palla sull’esterno della rete con Audero immobile.
4′ GOL SAMPDORIA invenzione di Quagliarella, che gira al volo da centro area anticipando un pigro Cionek. 0-1.
11′ GOL SAMPDORIA Ancora Quagliarella, questa volta di testa in anticipo su Fares. Il cross è di Linetty, ma la dormita della difesa è collettiva. Samp sul 0-2.
13′ Fares si auto lancia sulla sinistra e trova il cross basso per il rimorchio di Petagna. Colley salva alla disperata.
23′ Fase spenta della partita, la SPAL è visibilmente nervosa e per poco non subisce la terza rete da Quagliarella, che da 30 metri al volo colpisce il palo a Viviano battuto.
27′ Palla sporca che arriva sui piedi di Valoti. Il suo tiro volante va oltre la traversa difesa da Audero.
36′ Occasione per la SPAL di dimezzare lo svantaggio, ma Fares pecca per precisione e coordinazione vanificando gli sforzi offensivi.
40′ Parata di Viviano sul tiro di Gabbiadini: è almeno il terzo intervento del portiere di casa.

2° tempo

5′ Petagna si libera sulla destra e crossa al centro per Kurtic: girata altissima che finisce in Ovest.
7′ Quagliarella a giro, Viviano per i fotografi devia in corner.
8′ Sugli sviluppi altra magia di Quagliarella, questa volta solo la fortuna assiste la SPAL.
14′ Kurtic guadagna e batte una punizione dalla sinistra sulla quale svetta Floccari per l’incornata che vale l’1-2. Partita riaperta, ma interviene il VAR: dopo 6 minuti Pasqua annulla per fuorigioco attivo di Petagna che non fa saltare Bereszynski, la gente sugli spalti non capisce. E’ tutto molto triste e la curva Ovest si svuota.
27′ La Ovest rimuove gli striscioni, il clima è surreale e di calcio ormai se ne parla veramente poco.
47′ GOL SPAL Kurtic accorcia su punizione diretta, ma ormai sembra tardi per tentare l’impresa.
50′ Rosso per Cionek per fallo su Defrel lanciato a rete. SPAL che chiude in dieci uomini.



Leaderboard Derby 2019