Squadra ordinata, nessun calo di tensione e vantaggio nel finale: un match perfetto per la SPAL, che doma la Lazio fino al 96′ e conquista tre punti fondamentali. Una serata del genere non poteva che rendere dolcissimo di il post partita di Francesco Colombarini, che dimentica le incertezze di Frosinone ed esalta tutti: “Questa sera la SPAL ha offerto una prova maestosa, non si poteva pretendere di più. Nel primo quarto d’ora l’ho vista soffrire e subire il gioco della Lazio e ho pensato subito che non ci fosse niente da fare. Invece poi ci siamo ripresi e il risultato è stato notevole“.

Il patron ci tiene a precisare che quella di stasera è stata una gara tatticamente perfetta, merito di tutta la squadra e di un’ottima lettura del mister, che ha sbagliato nulla: “Semplici le ha azzeccate tutte come sempre, siete voi (giornalisti, ndr) a dire che Semplici sbaglia, ma non è vero. Inoltre i ragazzi hanno dato l’anima più che in precedenza quindi il risultato guadagnato oggi è stato meritato. Petagna e Floccari sono stati eccezionali nel tenere impegnata tutta la difesa della Lazio ed ovviamente così facendo li hanno resi meno offensivi dall’altra parte; Lazzari e Fares sulle fasce hanno fatto egregiamente il loro dovere come al solito“.

Un brivido è arrivato nel finale, ma stavolta ha portato alla gioia non solo il patron, ma tutto il Mazza: “Quando l’arbitro ha indicato il dischetto credevo che la decisione, quella del rigore, fosse giusta e ci speravo, speravo nel gol e poi nella vittoria: troppa roba oggi. Anche il pubblico è sempre spettacolare, siamo più che consapevoli della loro presenza e della loro forza nell’esaltazione della squadra“.



Leaderboard Derby 2019