Con grande schiettezza Simone Colombarini ammette che un punto contro la Lazio sarebbe stato comunque accolto con soddisfazione, per cui il patron non può che presentarsi di ottimo umore nella zona interviste del Paolo Mazza dopo il successo firmato da Andrea Petagna: “Quando finisce una partita in cui abbiamo giocato bene e vinto non si può che essere contenti. Tutto lo stadio stava pregustando un punto guadagnato contro una grande squadra grazie ad una prova gagliarda, alla fine ne sono arrivati tre e direi che ce li siamo ugualmente meritati. I ragazzi ci hanno creduto fino alla fine, abbiamo fatto cinque minuti di pressing ottenendo un rigore che poi Petagna è stato bravissimo a trasformare. Quando si vincono queste partite fa veramente piacere, anche perché avevamo di fronte un avversario di diversa caratura rispetto al Frosinone. Magari qualcuno ha storto un po’ il naso per come abbiamo ottenuto la vittoria domenica, ma non era facile giocare lì e oggi abbiamo comunque cambiato il nostro atteggiamento, favoriti forse anche dal clima casalingo“.

Direi che oggi tutti quelli che sono scesi in campo hanno offerto una prestazione egregia, aiutandosi a vicenda e non mollando fino al triplice fischio. Alla fine i giocatori forse ci hanno creduto anche più del pubblico, che stava già adagiandosi su uno 0-0 che comunque sarebbe stato un grande risultato. Il campionato è sempre più incerto visto che tutte stanno vincendo: la quota salvezza si sta alzando e credo che dall’undicesimo posto in giù nessuna possa considerarsi tranquilla. Questo finale sarà ancora più avvincente e l’importante sarà arrivarci nel miglior modo possibile. Proveremo a giocarci fino alla fine le nostre carte e magari ambire a qualcosa di più del quartultimo posto. Rimaniamo coi piedi per terra, ma sappiamo che se giochiamo così possiamo dire la nostra contro ogni squadra. Queste ultime due vittorie in casa non si dimenticheranno per molto tempo“.



Leaderboard Derby 2019