Malgrado Max Allegri abbia specificato sabato in maniera abbastanza chiara cosa ha falsato – o meglio dire sbilanciato – l’attuale campionato, c’è ovviamente chi ha avuto da ridire in maniera più o meno pesante sulle scelte di formazione dell’allenatore della Juventus nella partita contro la SPAL.

Sinisa Mihajlovic, a margine dello 0-0 tra Fiorentina e Bologna, ha commentato con termini abbastanza eloquenti: “Io sono abituato sempre a guardare in casa mia. Però mandare in campo i ragazzini o i giocatori di Serie C non mi sembra giusto. Io fossi stato Semplici avrei detto: ‘devo vincere’ e hanno vinto. Però non mi sembra giusto nei confronti delle altre squadre che lottano per la salvezza. Io non penso che Allegri abbia pochi giocatori per essere competitivo. E’ una cosa insolita, non mi è piaciuto, ma a loro non gliene frega un cazzo di questo. Purtroppo il calcio italiano è questo“.

Più sintetico, ma altrettanto tagliente il commento di Aurelio Andreazzoli in occasione della conferenza stampa di presentazione di Atalanta-Empoli: “Mi limito a riprendere le parole di Barzagli e dico che anche a me sarebbe piaciuto affrontare una squadra di ragazzotti, come li ha definiti lui. Per il resto mi fermo qui, perché sono abituato a concentrarmi su quello che posso fare io e non sugli altri. E so che noi dobbiamo fare meglio“.



Leaderboard Derby 2019