La U15 della SPAL si toglie una soddisfazione memorabile, battendo la Juventus nientemeno che a Vinovo ed eliminando così i bianconeri dai playoff del campionato di categoria. Per i ragazzi di mister Rivalta si aprono le porte dei quarti di finale contro il Genoa: andata domenica 26 maggio a Ferrara e ritorno domenica 2 giugno in Liguria.
Come contro il Cagliari, le reti portano la firma di D’Andrea e Dell’Aquila, ma ancora una volta sono la punta dell’iceberg di una prestazione corale di grande livello.

La SPAL interpreta la gara con il piglio giusto già dai primi minuti. I biancazzurri pressano con energia, attaccano in maniera diligente e difendono con ordine e attenzione, concedendo poco agli avversari. Diverse occasioni sbagliate in avanti, con Dell’Aquila e Chinappi non troppo freddi sotto porta e una traversa colpita da Puletto che grida vendetta. Mancanza di cinismo che viene punita dai bianconeri a inizio ripresa, con i padroni di casa che si portano in vantaggio con un gran bel gol di Galante, abile dopo una serie di dribbling di Turco a superare Pezzolato con uno scavetto di pregevole fattura. E’ bravo a questo punto mister Rivalta a convincere i suoi ragazzi a non abbattersi e che la partita è ancora lunga. I biancazzurri restano concentrati, continuano a giocare, e nel giro di due minuti prima riprendono la Juventus e poi si portano in vantaggio. La rete del pari arriva su un rigore procurato da Chinappi, con D’Andrea che si incarica della battuta e con freddezza batte Scaglia. La rete del 2-1 porta invece la firma di Dell’Aquila. L’azione nasce da D’Andrea che dribbla un paio di avversari e calcia in diagonale: l’estremo difensore torinese respinge la conclusione ma Dell’Aquila è lesto nel ribattere in rete di testa. Gol che chiude la partita, perché la Juve non ha la forza di andare a riprenderla. E per il secondo turno dei playoff ad esultare sono nuovamente i ferraresi.

A fine partita mister Claudio Rivalta si mostra soddisfatto per la prestazione: “È stata una bellissima partita e sono dell’idea che abbiamo vinto meritatamente. Siamo stati bravi nel primo tempo a creare diverse palle-gol, prendendo da subito le misure e recuperando molti palloni già nelle zone avanzate del campo. Dopo lo svantaggio siamo stati bravi a non demoralizzarci e rimanere in partita. I ragazzi hanno messo in mostra grande personalità ed è stata una prova importante per la fiducia. Vittoria bella e risultato importante”.

Juventus – SPAL 1-2 (p.t. 0-0)

Juventus: Scaglia, Piras (dal 1’ s.t. Marangoni), Blesio (dal 31’ s.t. Ledonne), Pellitteri (dal 25’ s.t. Ghiardelli), Nobile, Antolini, Hasa, Valdesi (dal 25’ s.t. Orlando), Turco, Doratiotto, Galante (dal 10’ s.t. Condello). A disp: Daffara, Dellavalle, Elefante, Morleo. All. Valenti.

SPAL: Pezzolato, Abdalla, Saiani, Puletto, Racu, Gobbo, Contiliano, Cavallini (dal 35’ s.t. Cavaliere), Chinappi (dal 25’ s.t. Ardizzoni), D’Andrea, Dell’Aquila. A disp: Saccenti, Mascellani, Rosso, Gaudiano, Prasso, Pergolini, Zanni. All. Rivalta.

Arbitro: Sig. De Angeli di Milano (ass.ti Garrone e De Giulio).
Marcatori: 7’ s.t. Galante (J), 20’ s.t. rig. D’Andrea (S), 22’ s.t. Dell’Aquila (S).
Ammoniti: Hasa (J), Nobile (J), Scaglia (J).

foto: ufficio stampa SPAL



Leaderboard Derby 2019