E’ lo slogan “Mai Sola” il filo conduttore della campagna abbonamenti per la terza stagione consecutiva di serie A della SPAL, la 19^ della storia biancazzurra. Il club biancazzurro mette solamente per un attimo da parte il concetto di famiglia, ben sottolineato nelle passate stagioni, e rende omaggio ai suoi tifosi, in special modo allo zoccolo duro della Curva Ovest, riprendendo le parole di una parte dello striscione che ormai da anni accompagna i biancazzurri in trasferta, ma soprattutto al Paolo Mazza. Nella sala degli arazzi della residenza comunale, alla presenza del neo eletto sindaco Alan Fabbri, lo stato maggiore della SPAL ha tolto il velo sulla corsa all’abbonamento, che inizierà mercoledì 19 giugno e si chiuderà venerdì 9 agosto passando attraverso diverse fasi per la sottoscrizione (qui tutti i dettagli).
E’ toccato al patron Simone Colombarini prendere la parola per primo: “Ringrazio l’amministrazione comunale, faccio un grande in bocca al lupo alla nuova squadra, e noi come loro stiamo iniziando un percorso impegnativo e ce la metteremo tutta per raggiungere i nostri obiettivi. Sono sicuro che il nuovo sindaco farà lo stesso per il bene di Ferrara. Negli anni passati abbiamo usato slogan diversi, ma questa volta abbiamo voluto usare po’ di immagini della nostra curva che per noi è fondamentale. MAI SOLA è un binomio di parole che esprime alla perfezione il nostro stato d’animo: non ci siamo mai sentiti soli, e questo è merito dei nostri tifosi e delle istituzioni. Per continuare su questa strada serve il sostegno di tutti e confidiamo che le cose continuino così“.
Sempre sintetico, invece, Francesco Colombarini: “Spero che questa campagna abbonamenti sia soddisfacente per un’altissima percentuale di appassionati della SPAL. Quello che facciamo a Ferrara è qualcosa di emozionante e ne andiamo orgogliosi. Il futuro che abbiamo davanti è difficile, tortuoso e ci vedrà impegnati in tutte le operazioni, sia di mercato sia di attività sportiva. Per questo ci vogliamo ricollegare a questo MAI SOLA per avere l’appoggio di quanta più gente possibile, con lo stesso piacere che ci mettiamo noi nel guidare questa società. Chiudo facendo un bocca al lupo al sindaco, mi auspico una collaborazione a 360°, anche per quanto riguarda altre attività sportive“.
Tecnico della questione è sicuramente il direttore generale Andrea Gazzoli, al quale spetta sempre l’ingrato compito di spiegare nel dettaglio la struttura della campagna abbonamenti: “Partiamo a giugno perché non ci sono lavori pesanti da fare allo stadio e così facendo abbiamo intenzione di dare tempo a tutti di sottoscrivere abbonamenti nuovi o confermarne di vecchi. Una delle principali novità è sicuramente la possibilità di sottoscrivere la tessera in curva Est, nella zona centrale dedicata ai tifosi locali. Per quella che è stata la media stagionale dell’affluenza in Est ci aspettiamo che venga riempita tutta dagli abbonati nuovi. L’abbonamento comprende 18 gare casalinghe, mentre decideremo strada facendo quale sarà la diciannovesima. Per quanto riguarda i prezzi, abbiamo voluto confermare gli interi e i ridotti di curva, gradinata e tribuna bianca e alzare leggermente quelli degli under 13, oltre che gli ingressi in azzurra, blu e Vip. Anche il costo dei biglietti per le singole partite è cresciuto, ma in maniera comunque misurata“. 
 
Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019