Leonardo Semplici ha temporaneamente interrotto le sue ferie in Sardegna per tornare in Toscana in occasione del premio “Briglia d’oro”, assegnato al tecnico spallino per l’ottima prestazione nell’ultima stagione di serie A. I cronisti presenti non si sono fatti scappare l’occasione e Tuttomercatoweb ha raccolto le sue dichiarazioni anche in chiave calciomercato, proponendo al mister alcuni dei nomi che stanno circolando negli ultimi giorni.

IN USCITA
Lazzari ha fatto un percorso importante e spero che possa fare un percorso migliore di quello che ha fatto con noi. Fares? Mi auguro che almeno lui possa rimanere perché ha ulteriori margini di miglioramento. E’ giusto che si consacri alla SPAL e poi come Lazzari ambisca a piazze più importanti. Petagna ha fatto 16 gol ed è normale che attiri piazze più importanti. C’è il rischio che parta, ma cercheremo di fare un mercato intelligente, con il nostro budget, con le nostre difficoltà, ma con le nostre idee che abbiamo sempre messo in campo per cercare di arrivare all’obiettivo che è la salvezza. Dispiace aver perso Viviano, perché è un portiere che ci ha dato tanto, ha contribuito tanto alla salvezza ma per l’aspetto economico non potevamo permettercelo”.

IN ENTRATA
“In porta sono usciti alcuni nomi tra cui Sportiello e sono profili che andrebbero bene per la SPAL. Ma bisogna aspettare, il nostro mercato partirà nell’ultimo mese perché adesso alcuni giocatori sono inavvicinabili per i prezzi e le richieste. Igor? Giocatore di prospettiva. Viene da esperienze all’estero e dovrà cimentarsi e calarsi nella nostra mentalità. Ci vorrà tempo. Su Babacar posso dire che è un bravo giocatore e un ottimo ragazzo. In questi anni non ha avuto grandissima fortuna e non so per quali motivi, ma a livello di qualità è di grande prospettiva anche se ha 26 anni ed è giusto che dimostri le qualità che ha dimostrato a livello giovanile. Mi auguro che se dovesse arrivare alla SPAL che lo dimostri alla SPAL (sorride, ndr). Secondo me sarà un acquisto difficile da parte nostra, ma vediamo cosa ci presenterà il mercato. Anche Stepinski è un attaccante bravo, che ha dimostrato buone cose al Chievo. Sicuramente per noi il primo aspetto, oltre alle qualità morali, è quello delle condizioni economiche. Cercheremo di portare a Ferrara quei calciatori che abbiano voglia e motivazioni particolari che messe insieme ci possano portare alla salvezza”.



Leaderboard Derby 2019