Con gli impegni ufficiali ormai dietro l’angolo, la SPAL ha svelato i numeri di maglia per la stagione 2019-2020. C’è qualche sorpresa, così come c’è qualche nome di chi ha la valigia pronta, ma tant’è, questo è il regolamento. Restano libere delle caselle da riempire da qui al 2 settembre, giorno in cui si chiuderà la sessione estiva di calciomercato.

Restano liberi un paio di numeri “classici” come il 2 e il 5 (per i due difensori mancanti?), mentre il sempre affascinante numero 9 va sulle spalle di Moncini dopo una stagione intera senza un proprietario. Tra i cambiamenti più significativi da segnalare Missiroli che si riappropria del “suo” numero 7 (lasciato libero da Antenucci), Valdifiori che passa dal 16 al 6 e D’Alessandro che riceve il 77 (il numero preferito del figlio) da Viviani, che passa al 92 in attesa di novità dal mercato. Di Francesco invece ha scelto il 31, probabilmente in omaggio al figlioletto Tommaso, nato proprio il 31 luglio. Berisha torna al 99 già utilizzato negli anni della Lazio e del Kalmar.

Qualche curiosità extra:

  • Ci sono sette giocatori che mantengono il proprio numero per la terza stagione consecutiva: si tratta di Gomis, Cionek, Floccari, Kurtic, Vicari, Felipe e Paloschi.
  • Ci sono solo due numeri di maglia che sono stati scelti da tre giocatori diversi nelle ultime tre stagioni. Si tratta del 6 (Cremonesi; Missiroli; Valdifiori) e del 21 (Salamon; Esposito; Strefezza).
  • La maglia numero 5, per ora libera, finora non ha riservato grosse fortune ai suoi proprietari: finora è stata utilizzata da Della Giovanna e Simic.
  • La maglia numero 9 torna sulle spalle di qualcuno dopo una stagione da inutilizzata. Fu scelta da Bonazzoli nella stagione 2017-2018.
  • La 12, tradizionalmente la maglia del secondo portiere, in queste tre stagioni è stata indossata solo da Pa Konate (un esterno) nel 2017-2018. Ufficialmente non è stata ritirata, ma è possibile che rimanga bloccata anche come forma di rispetto nei confronti della curva Ovest, che reca appunto il numero 12 sulla sua struttura.
  • Il numero 14 è stato lasciato libero: nella scorsa stagione è stato il numero di Bonifazi.
  • Dopo Eros Schiavon (2017-2018) nessuno ha più scelto la numero 18.
  • Discorso analogo per la numero 20, indossata dall’ex capitano Mora nell’annata 2017-2018 e poi rimasta inutilizzata.
  • Le maglie numero 28, 29 e 33, appartenute a Schiattarella, Lazzari e Costa fin dalla stagione 2016-2017, per ora rimangono senza proprietari.
Lascia un commento


Leaderboard Derby 2019