La travagliata fase di prelazione della campagna abbonamenti 2019-2020 della SPAL si è chiusa giovedì 15 agosto e ha visto la conferma di 7.057 sottoscrizioni sulle 8.474 potenziali. La percentuale di rinnovi si ferma così a poca distanza (-1,8%) dall’ormai canonico 85% fatto registrare dal 2016 a oggi.

percentuali di rinnovo:
– 2016-2017 (serie B): 84,5%
– 2017-2018 (serie A): 85,1%
– 2018-2019 (serie A): 85,8%
– 2019-2020 (serie A): 83,2%

Se si considera che la campagna abbonamenti è rimasta bloccata per oltre un mese a causa dell’intricata vicenda che ha riguardato lo stadio Paolo Mazza, si tratta di un risultato ragguardevole. La SPAL non ha fornito dati ulteriori, relativi all’effettivo numero di cambi di posto e ai settori nei quali i vecchi abbonati hanno preferito spostarsi.

Alle ore 10 di domenica 18 agosto partirà la fase vendita libera che si chiuderà martedì 20 agosto alle ore 24. Le modalità di sottoscrizione per i nuovi abbonati saranno le medesime: presso SPAL Point al Centro Commerciale “Le Mura” di Ferrara, nei punti vendita del territorio nazionale e online sul circuito VivaTicket.

SPAL Point sarà aperto da domenica 18 a martedì 20 agosto coi seguenti orari:

– Domenica 18 agosto: 10-14.30
– Lunedì 19 agosto: 10-19.30
– Martedì 20 agosto: 9-19.30

Nella scorsa stagione la fase di vendita libera fece registrare un incremento di appena 371 abbonamenti rispetto alla stagione precedente. Per pareggiare il risultato della stagione 2018-2019 mancano 1.417 sottoscrizioni. In fase di presentazione della campagna, quando ancora non ci si poteva minimamente aspettare l’imprevisto relativo allo stadio, il presidente Mattioli s’era augurato di poter quantomeno confermare i quasi 8.500 abbonati della scorsa stagione e magari di vederli aumentare leggermente.



Leaderboard Derby 2019