La sfilata dei giocatori sul prato del Paolo Mazza ovviamente ha rappresentato uno dei pezzi forti della serata organizzata della SPAL. Gli attuali componenti della rosa sono stati chiamati uno a uno (con l’eccezione dei partenti Salamon, Vaisanen e Viviani), compreso l’assente giustificato Fares, ancora alle prese con i postumi dell’operazione al ginocchio sinistro. Alcuni di loro hanno avuto l’onere di affidare qualche pensiero al microfono dei presentatori Enrico Menegatti e Marina Presello.

A parlare per primo è toccato al veterano Francesco Vicari, alla soglia delle cento presenze in biancazzurro: “E’ sempre bello essere qua. Il livello della Serie A si alzato in questi anni e ci troveremo di fronte molti campioni. Stiamo lavorando duro per farci trovare pronti e raggiungere la salvezza”. Gli ha fatto eco il compagno di reparto Felipe: “Quest’anno sarà difficile, ma ci stiamo impegnando. Abbiamo il vantaggio di avere ancora mister Semplici, perché sappiamo come ragiona e questa cosa è molto utile per inserire al meglio i nuovi arrivati. Chiudo dicendo che per me è facile essere qui di fronte a voi perché mi sento davvero ben voluto. Penso di aver azzeccato perfettamente la scelta di essere qui a Ferrara, per come sono stato accolto e mi trattano società e pubblico”.


Spazio anche al nuovo arrivato Federico Di Francesco, fresco del gol e dei due assist contro la Feralpisalò: “Ci aspetta un campionato difficile ma stimolante. Dobbiamo affrontarlo alla grande, come i miei compagni hanno fatto l’anno scorso, per poter festeggiare a fine anno la salvezza. A Ferrara ho trovato un ambiente positivo, c’è tutto per fare bene e io sono convinto della mia scelta”. Inevitabile una battuta per Andrea Petagna, a cui è stato riservato un altro caloroso applauso: “Ringrazio tutti, i miei compagni e voi, per avermi aiutato a segnare così tanto la stagione passata. Stiamo lavorando per ripetere una anno come lo scorso, se non migliore. Domenica ritroverà il Papu Gomez che per me è come un fratello, ma domenica saremo solo avversari perché dobbiamo partire con il piede giusto e provare a fare dei punti”.

Chiusura affidata al nuovo capitano Sergio Floccari, al quale è stata riservata la seconda standing-ovation della serata: “Durante l’anno ci saranno momenti belli e momenti difficili e vi chiedo di sostenerci proprio nei momenti di difficoltà come peraltro avete sempre dimostrato di sapere fare. Nessuno di noi dovrà dare nulla per scontato perché la serie A è importante per noi, per voi e per tutta la città. Il nostro scudetto è la salvezza e verrà deciso da come, noi e voi, affronteremo i momenti difficili, che sicuramente ci troveremo ad attraversare”.

Un ragionamento che non può che essere sottoscritto da mister Leonardo Semplici: “È un piacere continuare questa avventura insieme. Sono carico per affrontare la nuova stagione. Abbiamo un gruppo veramente importante, per l’aspetto morale prima ancora che per quello tecnico. Dobbiamo completare la rosa, ma c’è la volontà da parte di tutti di creare una squadra competitiva. Vi chiedo di essere carichi come lo sono io, perché da domenica bisognerà mettere il casco e arrivare in fondo ad afferrare il nostro obiettivo. Affronteremo un campionato che riserverà momenti meno belli, ma sono convinto che tutti insieme arriveremo alla meta”.



Leaderboard Derby 2019